Archivio di Sport

Miracolo al San Paolo

Napoli – Milan ha mantenuto le promesse della vigilia. Anzi: la trama della partita è stata ancor più imprevedibile di come si poteva immaginare. I rossoneri e i partenopei venivano da due periodi floridi, avevano dimostrato buona condizione atletica e grande carattere nelle ultime rispettivi apparizioni. C’era da attendersi quindi una gara avvincente e incerta fino alla fine. Come premesso, però, la realtà ha superato le aspettative.
Tutto è successo all’inizio e alla fine:  partenza devastante del Milan, che con Pato e Inzaghi , nei primi sei minuti, zittisce un San Paolo vestito a festa. Per gli uomini di Mazzarri è un bruttissimo colpo, ma la reazione napoletana arriva nella ripresa, contenuta  da un incredibile Dida, capace di tre difficilissime parate di fila. La squadra di Leonardo sembra contenere, sprecando un’altra occasione in contropiede  con super Pippo. L’espulsione di Abate nel finale ricarica gli azzurri. Ed ecco il miracolo: quando tutto sembra ormai perduto, al minuto 45 Cigarini inventa un gol da manuale del calcio (sinistro al volo imprendibile per il portiere brasiliano). Ormai il vento gira a favore: il nuovo entrato Denis, al terzo dei cinque minuti di recupero, svetta in aria di testa e regala ai suoi un punto che ne vale dieci. A Napoli esplode il delirio.
Meno emozioni a Torino, ma anche qui non è certo mancato lo spettacolo: la Juventus ha travolto la Sampdoria con un inappellabile 5 a 1, lanciando un messaggio chiaro al campionato. E’ la vecchia signora, come da pronostico, l’antagonista numero uno dell’Inter di Mou. Ferrara può quindi tornare a sorridere, soprattutto per il grande ritorno di Amauri, autore di una  bella doppietta.
Risorge il Genoa a Marassi, che supera 2 a 1 la Fiorentina. Da segnalare la prodezza di Palladino, autore di un fantastico gol di tacco. Vincono anche Chievo, Livorno (ottima per ora la cura Cosmi) e Parma (grazie a due bellissime reti di Bojinov e Paloschi).
E’ invece notte fonda a Roma: i giallorossi cadono Udine, la Lazio in casa contro il Cagliari, complice un’altra papera di Muslera. Entrambe viaggiano in zona retrocessione.

Riguardo l'autore

vocealta

Scrivi un commento