Giustizia Quotidiana

Superbonus 110%, «Indagini GdF escludono coinvolgimento di Mario Ciaccia»

Scritto da administrator

«Travolto dall’ennesimo corto circuito mediatico e poi totalmente scagionato dalle stesse indagini che erano state condotte per chiarire una vicenda alquanto contorta». Scrive così «Innocenti Accusati», insieme ad «Errori Giudiziari» la principale piattaforma che raccoglie casi giudiziari o vicende mediatico giudiziarie che si risolvono in proscioglimenti di vario genere.

In questo caso sono le stesse carte della Guardia di Finanza a escludere l’imprenditore Mario Ciaccia da coinvolgimenti nel procedimento in corso escludendo che Ciaccia, al vertice della società Emgat, fosse coinvolto per presunti illeciti collegati a bonus edilizi e a società calcistiche.

«Le approfondite e copiose ricerche poste in essere dalla polizia giudiziaria – scrive ancora Innocenti Accusati – hanno escluso in modo categorico un coinvolgimento di Mario Ciaccia, dimostrando che la vicenda è unicamente riconducibile alla società Edil Green Italia S.p.A. nella quale Mario Ciaccia non aveva alcun ruolo, diretto o indiretto».

L’imprenditore aveva altresì subito un fermo, poi non convalidato dall’autorità giudiziaria, e un sequestro di beni per circa cento milioni di euro che in un secondo momento erano stati dissequestrati.
Uno dei legali di Mario Ciaccia, l’avvocato Niccolò De Tomassi, dello Studio legale Martellino, commentando la vicenda si esprime senza mezzi termini: «con riguardo ai Superbonus 110% le indagini della Guardia di Finanza hanno escluso totalmente e categoricamente un coinvolgimento di Mario Ciaccia».

Riguardo l'autore

administrator

Scrivi un commento