Today

Salini (Ppe-FI) a Moscovici: “Ue troppo timida su Carta del contribuente”

contribuente ue
Scritto da Super User

contribuente ue“Ho presentato un’interrogazione al Commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Pierre Moscovici, a proposito della Carta europea dei diritti del contribuente. La risposta è stata tutt’altro che esaustiva e soddisfacente”. E’ quanto dichiara in una nota l’europarlamentare Massimiliano Salini (Ppe – Forza Italia).

“Da quanto ha detto Moscovici non e’ chiaro quanto tempo occorrerà per ultimare questo ‘codice’ e quando sara’ pronto per le opportune valutazioni. Quello che e’ chiaro, invece, e’ che l’indirizzo è di non renderlo uno strumento vincolante per gli Stati membri”.

“Al contrario, sui principi di certezza del diritto e legittimo affidamento a favore dei cittadini-contribuenti occorre convergere su un testo obbligatorio, ad esempio un regolamento, che assicuri garanzie minime equivalenti in tutti gli Stati membri. E pensare che sarebbe sufficiente partire dal progetto dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Milano, portato avanti dal suo delegato Alessandro Savorana, presentato al Parlamento e alla Commissione addirittura nel 2007. Un testo che merita un approfondimento e un confronto allargato all’interno del Parlamento europeo, quale base di discussione che abbia il fine di salvaguardare stabilmente il rapporto fiscale tra gli Stati e i propri cittadini”.

“La mancanza di un preciso quadro di riferimento comunitario del rapporto fisco-contribuente fondato sul principio della certezza giuridica e dei diritti fondamentali del contribuente costituisce un evidente ostacolo agli investimenti in capitale e lavoro all’interno dell’Unione”, conclude Salini.

Riguardo l'autore

Super User

Scrivi un commento