Ambiente

Bollette, risparmiare e aiutare ambiente. I 20 consigli di Enea

Scritto da vocealta

Dallo spegnere le luci e il riscaldamento quando usciamo di casa al non aprire le finestre se c’è il termo acceso e spegnere il pc se non lo usiamo, venti consiglio contro il caro-bollette e gli sprechi di energia.

Una guida Enea raccoglie dieci consigli riguardano l’uso efficiente del riscaldamento (Decalogo riscaldamento) e altri dieci sull’uso intelligente dell’energia, in occasione della Giornata internazionale del risparmio energetico, prevista oggi, venerdì 18 febbraio.

Secondo il Dipartimento Efficienza energetica dell’Agenzia pubblica per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, prestare attenzione ad alcune abitudini quotidiane può far risparmiare fino al 10% sulla bolletta. In primis consiglia di non eccedere con la temperatura nell’abitazione, ovvero di non superare i 20 gradi e aggiunge: «Fra le mosse più efficaci per tagliare i consumi ci sono le lampadine a Led, con le quali si può ottenere un risparmio energetico di circa l’85%».

Anche gli elettrodomestici di elevata classe energetica sono un antidoto efficace al caro-energia: la differenza di spesa fra avere in casa frigorifero, lavatrice, asciugatrice, lavastoviglie, forno e pompa di calore di classe energetica elevata e la classe energetica più bassa arriva fino al 40%.

Possono fare la differenza anche ai piccoli gesti: schermare le finestre durante la notte con persiane, tapparelle o tende per ridurre la dispersione di calore e a spegnere gli stand-by. Infatti, quelle che sembrano innocue lucine accese possono pesare fino al 10% sulla bolletta se lasciate accese tutto il tempo.

Non dimenticarsi di sbrinare frigo e congelatore, attenzione ai panni stesi ad asciugare sul radiatore o al divano davanti al termosifone e alle luci accese quando si esce da una stanza.

Altre soluzioni taglia-spesa riguardano il tipo di caldaia e la manutenzione degli impianti, il check-up dell’immobile e la relativa diagnosi energetica, fino a interventi più strutturali per migliorare la coibentazione.

Riguardo l'autore

vocealta

Scrivi un commento