Today

7su7/La rassegna d’autore SPIN (5 aprile 2017)

siria-ong-raid-aereo-20170404155253

 

Prime pagine 

Siria, bombardamento con armi chimiche su ribelli: 60 morti. Uccisi anche 11 bambini

Petizioni e voti online in Comune, svolta M5S a Roma

Over 40 in fuga all’estero, è record

Milano, mazzette sugli appalti: 3 arresti in Comune

Appalti e tangenti, 10 arresti a Napoli

Addio a Giovanni Sartori, maestro di democrazia

 

Strage con il gas in Siria

Un bombardamento con sospette armi chimiche a sud di Idlib, in Siria, ha ucciso circa 60 persone, tra cui 11 bambini, e ne ha ferite altre 300. Assad nega il suo coinvolgimento. Ue e Turchia protestano. Trump: «Colpa di Obama». È la notizia di apertura di tutti i quotidiani nazionali. Ne scrivono, tra gli altri, Ceferri e Stabile su Repubblica.

Giuseppe Cucchi sulla stampa si chiede su chi gioverà questa” escalation dell’orrore”: “Una notizia al tempo stesso orribile, inattesa e assurda. Ecco cosa rappresenta il bombardamento che un aereo non identificato ha compiuto ieri nella zona di idlib, nel Nord-Est della Siria, provocando con armi chimiche decine di morti fra i ribelli al regime di Assad. Sembra che sia stato usato il Sarin, un gas nervino che risale alla seconda guerra mondiale che inibisce i collegamenti nervosi all’interno delle cellule”.

Sul Messaggero Anna Guiata descrive con minuzia il dramma che ha colpito la Siria, violando un tabù che sembrava sacro: in sei anni 17 mila piccole vittime. Bambini in fuga o uccisi da ordigni vicino alle scuole. Le menomazioni causate dai barili bomba carichi di chiodi e bulloni.

 

Politica

Tommaso Labate sul Corriere della Sera intervista Roberto Giachetti: «Per Roma è la strada giusta ma su Olimpiadi e stadio hanno deciso da soli. Referendum senza quorum e petizioni erano anche nel mio programma. La piattaforma Rousseau, che è dei 5 Stelle, non deve entrarci per nulla nelle consultazioni a cui saranno chiamati i romani».

Tra Pd e M5S si profila un asse favorevole all’estensione al Senato del ‘Consultellum’ della Camera, ma con la cancellazione dei capilista bloccati. Ne scrive Emilia Patta sul Sole 24 ore.

Sabino Cassese sul Corriere della Sera commenta la nuova proposta della sindaca Raggi di portare la democrazia diretta in Campidoglio: “L’idea dei grillini di introdurre, a Roma, referendum cittadini senza quorum si presta a manipolazione della volontà popolare. Perché come scriveva Bobbio: «Nulla rischia di uccidere la democrazia più che un eccesso di democrazia». La notizia è commentata anche dal professor Giovanni Orsina sul Foglio: “Casaleggio porta la bufala della democrazia diretta anche in Campidoglio. Raggi e il falso mito della disintermediazione”.

Secondo quanto riporta Fabrizio de Feo sul Giornale, il leader di Fi, Silvio Berlusconi, pensa già al voto ed immagina un’epurazione dei trasformisti dalle liste. Il Cavaliere infatti è già a lavoro per selezionare i prossimi candidati ed evitare i voltagabbana: «Basta errori come nel 2013».

Diego Motta su Avvenire spiega come nascono i nuovi leader nell’era della turbo politica: “Rinnovatori, aggressivi, oltre i partiti. Formula vincente?”.

Le norme sulla legittima difesa in Parlamento il prossimo 19 aprile. Secondo Elisa Calessi su Libero “finalmente il Pd traballa” e quindi è in vista un cambio legge. Ad ammorbidire la posizione del Pd, anche le ultime dichiarazioni del sottosegretario alla Giustizia, Cosimo Maria Ferri, che ha sottolineato come «il governo stia investendo molto in sicurezza».

 

Economia

Nel 2016 quasi 120 mila italiani si sono trasferiti in altri Paesi, soprattutto studenti e neolaureati, ma in sei anni sono raddoppiati gli emigrati “con capelli grigi”: tra il 2008 e il 2014 il loro numero è quasi raddoppiato da 7.700 a 14.300. Tra le mete Cina e Emirati arabi. Ne scrive Filippo Santelli su Repubblica.

Manovra, è scontro Pd-Padoan. Barbera sulla Stampa: “La sfida si infiamma. Le tesi di Padoan su tasse e privatizzazioni non coincidono con quelle del partito che guida la maggioranza di governo. I temi al centro del confronto sono stati privatizzazioni e Catasto. A restare alta è la tensione proprio sulle tasse sul mattone.

Al via a Milano il Salone del mobile, punto di riferimento internazionale per l’industria dell’arredo-design. Presente all’inaugurazione anche il capo dello Stato Sergio Mattarella. Come scrivono Mancini e Palmerini sul Sole 24 Ore, la fiera “ha chiuso il 2016 con un fatturato alla produzione di 20 miliardi per oltre la metà generato all’estero. L’arredo italiano  vanta il saldo commerciale più alto tra i competitor internazionali: 8 miliardi di euro attivo”.

Via libera del Senato, con 167 sì e 4 no, alla commissione d’inchiesta che indagherà sui crac e i salvataggi bancari di Stato, con il compito di verificare gli effetti sul sistema bancario della crisi finanziaria globale e le conseguenze dell’aggravamento del debito sovrano. Sarà composta da 20 senatori e 20 deputati. Ne scrive, tra gli altri, il Corsera.

 

Esteri 

Stretta usa sui viaggiatori Ue. Il governo americano sta studiando misure di controllo più rigide nei confronti di viaggiatori provenienti dai 38 Paesi del “Visa Wlaver Program”, tra cui Italia e altri Paesi Ue. I controlli saranno su pc e telefonini, ma anche su profili social e conti bancari. L’obiettivo è rendere più difficile l’ottenimento del visto. Ne scrive il Sole.

Attentato in Russia, le indagini hanno portato all’identificazione del presunto colpevole: un ventiduenne kirghiso di San Pietroburgo convertito all’Isis. Intanto si continua ad aggiornare la conta dei morti: metà delle quattordici vittime aveva meno di trent’anni. Ne scrive la Repubblica.

Europarlamento unito contro l’assenza di Dijsselbloem che ha evitato di partecipare a un dibattito in aula sul suo organismo dei ministri finanziari. Numerose le proteste tra i deputati che hanno definito inaccettabile l’assenza.

 

Immigrazione

Sull’Unita crudo resoconto sulle morti nel Mediterraneo: “Anche nel 2017 il Mediterraneo è un cimitero: 663 migranti deceduti”.

 

Giustizia

Flavio Bufi e Fiorenza Sarzanini raccontano sul Corsera l’inchiesta su appalti e tangenti nella sanità che ha portato all’arresto di dieci persone a Napoli: “«Manutencoop per ottenere gli appalti pubblici paga sistematicamente una tangente del 2%»: l’accusa di un imprenditore sulle gare della sanità napoletana che coinvolge anche politici ha già portato a 10 arresti”.

Tre arresti al Comune di Milano per un giro di tangenti sulla manutenzione scolastica. Da ieri sono a San Vittore, con l’accusa di concussione, Massimiliano Ascione, l’ingegnere responsabile dell’appalto, e altri due dirigenti accusati di corruzione. Secondo il giudice si tratta di “spartizione concordata tra imprenditori e dipendenti pubblici”. Ne scrive sempre sul Corsera Giuseppe Guastella.

Sulla Repubblica intervista al presidente del Senato Piero Grasso: «Contro la corruzione, la repressione non basta, serve una rivolta etica. La sensibilizzazione poggia sulla conoscenza. E sulla memoria di chi ha dato la vita per la legalità e la giustizia».

Il Fatto Quotidiano intervista Antonio De Nicolo, procuratore capo di Udine: «Delinquere nel nostro Paese conviene. Anche se ti condannano in carcere non ci vai quasi mai. Se il magistrato prevede una pena superiore ai tre anni non puoi applicare la custodia cautelare: è la legge». E sulla legittima difesa: «La difesa è legittima, le armi sono inutili. Ci saranno più morti».

 

Millennials

Interessante inchiesta di Maria Corri sulla Stampa sulle nuove generazioni: “I giovani sono un pianeta complesso, ma possibile da decifrare se si riforniscono di speranza, merito, futuro. Prima di tutto però occorre conoscerli. E ascoltarli”.

 

1993

Dal 16 marzo su Sky Atlantic il secondo capitolo della serie tv, nata da un’idea dell’attore Stefano Accorsi, mette in scena l’anno in cui nacque la Seconda Repubblica. Silvia Fumarola su Repubblica: “Dalle monetine di Craxi alla nascita di Forza Italia. Ecco il ‘1993’ di Accorsi”.

 

Addio a Giovanni Sartori

Liberale, democratico, molto “poco italiano”: a 92 anni e morto il grande studioso e polemista. Ne scrivono tutti i quotidiani nazionali.

Riguardo l'autore

vocealta

Scrivi un commento