Today

7su7/La rassegna d’autore SPIN (4 aprile 2017)

SanPietroburgof9891ded53 55083993-696x464

 

Le principali notizie di oggi

 

Strage nella metro di San Pietroburgo. Probabile attentato di matrice islamista nella Russia di Putin

Il ministro Lorenzin lavora al superamento dei ticket. La proposta è pagare per reddito

Cala la disoccupazione, bene i giovani e gli over 50

 

Attentato terroristico in Russia

Sui fatti di San Pietroburgo si concentrano tutti i giornali. Repubblica affida le cronache alla sua inviata, Rosalba Castelletti. Tra i commenti, quello di Roberto Toscano, che spiega quanto la Russia sia nel mirino. Putin, in fondo, è «il nemico del califfato».

Sulla Stampa, Giordano Stabile ricorda che a Mosul ci sono molti foreign fighter russi. E nelle stesse pagine Paolo Mastrolilli osserva come l’attentato avvicini Usa e Russia. Anna Zafesova osserva come a Mosca stia anche ritornando la paura per la minaccia cecena. Insomma, molte piste e ancora poca chiarezza. Per ora la classica pista italiana più gettonata viene scartata: i servizi segreti deviati.

Fausto Biloslavo sul Giornale scrive della possibile saldatura tra ceceni e Isis.

Per il Fatto Quotidiano il terrore islamico dà una mano a Putin. Ne scrive Agliastro.

Interessante il punto della situazione offerto da Daniele Raineri sul Foglio. Putin non ha bisogno di rispondere alla Putin perché è già in campo e non necessita di proclami. L’intelligence moscovita è in guerra contro migliaia di terroristi russofoni e la guerra civile in Russia fa da acceleratore.

 

Politica

Sul Manifesto, Daniela Preziosi individua le posizioni nel Pd. Renzi sfiora il 70%, Orlando si ferma al 25% ma punta nelle primarie a prendere i voti dei fuoriusciti in Articolo 1. Ma nel nuovo partito c’è freddezza. Dice D’Attorre: per votare alla primarie Pd devi essere elettore Pd. E noi non lo siamo più.

Anche il Corsera si occupa del caso con Dino Martirano e Alessandro Trocino. Renzi chiede che chi ha perso lo ammetta ma Emiliano rilancia aprendo agli elettori grillini e dichiarando di essere l’unico candidato in grado di unire il Pd. Chiamate un esorcista.

 

Giustizia

Su Italia Oggi la notizia della nuova giunta Anm guidata dal presidente Eugenio Albamonte (pm di Magistratura democratica) e dal segretario Edordo Cilenti (giudice di Magistratura indipendente). 

Sul Corriere Veneto intervista al pm di Venezia, Stefano Buccini, neo componente della giunta Anm che parla del caso del collega che aveva denunciato l’assenza dello Stato.

Sull’uso delle armi contro le rapine, un commento come di consueto colto e di alto livello da parte di Carlo Nordio – vincitore del primo premio LexFest per il diritto – che scrive sul Messaggero: «tutelare la vittima è la sterzata che serve».

 

Economia

Sul Sole la notizia che – dopo il summit tra Bce, Tesoro e Bankitalia – il salvataggio per le banche venete si avvicina.

Bartoloni nelle stesse pagine si occupa del ddl concorrenza. Si va tortuosamente verso l’abolizione della norma anti Flixbus che nel frattempo ha ricevuto un forte sostegno dall’antitrust. 

 

Casi di Caltagirone e Budrio

Commento controcorrente di Mattia Feltri sulla Stampa. Dal 1992 gli omicidi in Italia calano ininterrottamente. Le rapine diminuiscono da tre anni. 

 

Led!

A Roma c’è chi ha il coraggio di protestare contro l’illuminazione pubblica al led. Ne scrive Francesco Merlo su Repubblica.

Riguardo l'autore

vocealta

Scrivi un commento