Longevi ma sofferenti. Questo è il ritratto degli italiani che viene fuori dall'ultimo rapporto Istat sulla salute in Italia e nell'Unione Europea. La speranza di vita dei nostri concittadini è infatti di 65 anni, un anno in più rispetto alla media Ue, ma un anziano su due soffre di una malattia cronica grave che ne limita sensibilmente la qualità della vita. Per quanto riguarda il genere, sono le donne quelle più esposte a sofferenze di questo tipo.

Il 37,7% degli anziani riferische di aver sofferto dolori fisici, da moderati a molto forti, nelle quattro settimane precedenti l'intervista, un dato in realtà inferiore alla media Ue. Allo stesso tempo il 23,1% degli anziani ha gravi limitazioni motorie e, di questi, addirittura il 58,1% non riceve sufficientemente aiuto

Nonostante le condizioni di salute precarie, sono 1 milione e 700mila gli anziani che forniscono cure almeno una volta a settimana a familiari e non familiari con problemi di salute.