Economia Politics

Turismo: Landini (Cgil), serve piano di sviluppo, basta sfruttare crisi per licenziare

Scritto da vocealta

(Agenzia Nova) Per il settore del turismo serve «avere un vero piano di rilancio e sviluppo del governo, che finora non c’e’ stato, anche prima della pandemia. Serve un tavolo di confronto tra Governo e Regioni».

Lo ha detto il segretario nazionale della Cgil, Maurizio Landini, partecipando alla manifestazione al Colosseo, promossa da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, contro la crisi economica, causata dal Covid, che ha investito il settore del turismo. I manifestanti chiedono lo stop dei licenziamenti e il rilancio del settore.

«L’altra questione immediata è evitare che ci sia chi sfrutta questa situazione per riorganizzarsi e licenziare persone – ha aggiunto Landini – a partire dai grandi alberghi a 5 stelle che tutti conoscono anche se non ci sono mai stati, ad esempio quelli in via Veneto dove siamo di fronte a gruppi che stanno licenziando le persone quando avrebbero la possibilità di usare gli ammortizzatori sociali. Dietro c’è il tentativo di utilizzare questa situazione per lasciare a casa lavoratori che da anni operano lì per assumere dopo, eventualmente quando riapriranno, altre persone ma con meno diritti e meno tutele».

Secondo Landini «questa non è una riorganizzazione del settore ma un modo banditesco per usare una situazione difficile senza farsi carico della tutela dei diritti dei lavoratori. Per questo ci siamo rivolti al governo e alle istituzioni, perché non è accettabile che venga utilizzata una crisi, che nessuno nega, per fare cose che potrebbero essere fatte diversamente tutelando le persone e il lavoro», ha concluso Landini.

Riguardo l'autore

vocealta

Scrivi un commento