Salute

Scoperto un nuovo virus nei gatti simile all’epatite B, ma l’uomo non è a rischio

Scritto da administrator

Alcuni scienziati australiani hanno scoperto un nuovo virus che colpisce esclusivamente i gatti e non costituisce un rischio per gli esseri umani. Il virus, chiamato provvisoriamente hepadnavirus dei gatti domestici, è nella stessa famiglia dell'epatite B ed è stato inizialmente identificato in un campione di linfoma. Julia Beatty, docente di medicina dei felini dell'Università di Sydney e responsabile della ricerca, ha assicurato che non vi sono rischi per gli esseri umani o per altri animali di compagnia.

Beatty sostiene che la scoperta potrà aiutare a mantenere in salute i nostri felini domestici, mentre l'industria veterinaria globale potrà usarla per sviluppare nuovi farmaci e vaccini, con benefici per la scienza e per la medicina. «Più saranno le specie che potremo conoscere come portatrici di questi virus, più potremo imparare su come questo tipo di virus interagisce con l'organismo ospitante» , aggiunge la ricercatrice. «A parte la rilevanza per la salute dei felini, questa scoperta ci aiuta a comprendere come i virus dell'epatite, che possono essere letali, si evolvono nelle diverse specie animali», conclude.

Riguardo l'autore

administrator

Scrivi un commento