Oggi si è svolto a Torino il seminario “Anticorruzione e trasparenza” organizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte presso il Salone del Libro.
Ha aperto l’incontro con gli studenti il direttore generale USR Fabrizio Manca che ha sottolineato il nuovo ruolo e le nuove sfide dei dirigenti delle direzioni generali regionali. Questi sono responsabili della prevenzione della corruzione e della trasparenza per le scuole sul territorio. Una trasparenza efficiente che genera innanzitutto una semplificazione burocratica e in secondo luogo una vera e propria circolazione di informazioni, un valore democratico per evitare la cattiva amministrazione.
È poi intervenuto il colonnello Maurizio Bortoletti, coordinatore del progetto “Noi contro la corruzione” dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata che ha introdotto la questione dell’impegno contro la corruzione e dell’importanza della trasparenza. È stato poi presentato il logo di “Noi contro la corruzione” da parte degli studenti Emanuele Caggiano e Alexandra Komocz: una metafora secondo la quale tanti piccoli pesci, se uniti, possono creare un esercito e combattere la “piovra” della corruzione. I ragazzi hanno poi illustrato il portale web (www.anticorruzione.eu), i progetti e i lavori realizzati in questi anni di attività. Il prossimo obiettivo sarà quello di portare il progetto nelle scuole.

Ha concluso il seminario la professoressa Ida Nicotra, consigliere dell’Anac, attraverso la presentazione del libro da lei curato intitolato “L’autorità nazionale anticorruzione: tra prevenzione e attività regolatori” recentemente edito da Giappichelli. La professoressa ha sottolineato l’importanza della prevenzione della corruzione attraverso la formazione e l’educazione nelle scuole: il rispetto delle regole comincia dalle scuole e dalle università, che sono il vero ascensore sociale del Paese.