In primo piano

Unioni civili, Ap a Pd: Né simil-matrimoni né simil-adozioni

unioni-civili
Scritto da Super User

unioni-civili

Ribadiamo “la nostra contrarietà sia ai simil-matrimoni che alle simil-adozioni”. Lo dichiara il senatore Ap, Maurizio Sacconi, presidente della commissione Lavoro, rispondendo al senatore Pd e presidente della commissione Bilancio, Giorgio Tonini, sul tema delle unioni civili. “Il senatore Tonini – spiega Sacconi – afferma comprensibilmente che la soluzione dell’affido rafforzato in luogo dell’adozione avrebbe senso se utile a ricomporre la maggioranza parlamentare. Egli sa tuttavia che il nodo divisivo, prima che negli istituti formali, è nel diritto del minore a crescere in un contesto di differenza di genere”. “E ovviamente il diritto del minore – prosegue – che deve prevalere su ogni desiderio degli adulti, porta con sé la conferma della famiglia naturale cui fanno riferimento tanto la tradizione quanto la Costituzione”.

Il presidente Renato Schifani “ha argutamente individuato l’unico caso in cui possiamo ipotizzare anche direttamente l’adozione sempre in nome del diritto del minore ad avere garantita la continuità affettiva ove muoia l’unico genitore biologico”. “Già oggi la legge sulle adozioni – continua – lo consente per cui potremmo conferire ulteriore certezza a questa possibilità. Alfano ha invece giustamente bocciato l’idea di un nuovo affido disegnato come simil-adozione quale modo per soddisfare il desiderio di genitorialità omosessuale che rimane il punto di fondamentale divergenza antropologia e quindi politica. Non possiamo quindi che ribadire la nostra contrarietà sia ai simil-matrimoni che alle simil-adozioni”.

Riguardo l'autore

Super User

Scrivi un commento