Archivio di Spettacolo

The Spirit

Se si entrasse in sala ad inizio secondo tempo si avrebbe un attimo di sbandamento: è il nuovo episodio di Batman o il proseguo di Sin City? Niente di tutto ciò, si tratta di “The Spirit”, il  nuovo capolavoro di Frank Miller (“300” e  “Sin City”). Capolavoro annunciato e atteso dagli amanti del noir. Solita sceneggiatura: ombre e grigi (con qualche punta di rosso acceso e bianco per i particolari) fanno da padrone.

Siamo a Central City, una moderna Gotham, in cui il crimine e la paura sembrano essere di casa. Sui tetti della città si muove uno strano individuo in maschera, si tratta di Spirit, un ex poliziotto creduto morto e misteriosamente risvegliato da una iniezione vitale.

Come nella storia tratta dal celebre fumetto da cui è tratto, The Spirit combatte contro il suo acerrimo nemico, Octopus, interpretato egregiamente da Samuel L. Jackson, che è alla ricerca di un vaso epico nel quale è contenuto il sangue divino che potrà garantirgli l’immortalità.

La lotta è, come ovvio, tra bene e male e lo spietato Octopus farà di tutto per diventare immortale e spazzare via la città di Central City. Senza tregua il duello si svolge tra inseguimenti che hanno per sfondo fatiscenti magazzini, buie catacombe, e banchine battute dal vento. Ma l’eroe mascherato si troverà a fare i conti con i cuori spezzati delle donne che incontra. E il cast è di stelle: da Scarlett Johansson, che interpreta Silken Floss, assistente del terribile Octopus, a Eva Mendes, nei panni della seducente Sand Saref, ossessionata dai gioielli, passando per Stana Katic che ha interpretato benissimo i panni della onnipresente Morgestern, pronta in ogni istante a correre in aiuto di Spirit.

Un film veloce, dinamico e avvincente. Ottima interpretazione di Jackson, che riproduce il macabro personaggio maligno e senza scrupoli. Un film da non perdere per gli amanti del genere.

Riguardo l'autore

vocealta