Ambiente

Scoperto in Svezia il muschio cattura arsenico

Scritto da administrator

In latino si chiama "Warnstofia fluitans", un muschio scoperto lungo i torrenti nel Nord della Svezia che riesce a purificare fino all’80% dell’acqua contaminata dall’arsenico. La ricerca è stata svolta dal Dipartimento di Ecologia all’università di Stoccolma e pubblicata sulla rivista Environmental Pollution. Il gruppo, coordinato da Maria Greger, accende le speranze e incoraggia nuove possibilità di crescita nella restituzione di vita ai corsi d’acqua.

«Il nostro esperimento dimostra che il muschio ha un'elevata capacità di rimuovere l'arsenico. L'acqua ha raggiunto un livello di arsenico così basso da non costituire più una minaccia per le persone» – conferma Greger.

In Svezia l'uso di composti a base di arsenico era stato bandito nel 2004, ma questa sostanza pericolosa continua a raggiungere i corsi d'acqua a causa delle attività di estrazione mineraria. In alcune zone della Svezia, infatti, le rocce sono particolarmente ricche di arsenico e questo, una volta liberato, inquina i corsi d'acqua e finisce nella catena alimentare. «La speranza dei ricercatori è che l’impianto di depurazione basato sul muschio – aggiunge l’esperto – aiuti a filtrare l'arsenico prima che l'acqua arrivi sulla tavola o venga usata per irrigare i campi». Questo particolar muschio cattura-arsenico diventa così uno dei candidati più promettenti della folta schiera di piante ingaggiate nella lotta all'inquinamento, tra cui il pioppo, il vetriver, la canapa e il girasole selvatico.

Riguardo l'autore

administrator

Scrivi un commento