Politics

Salini in prima linea per difendere l’industria europea

acciaio cina
Scritto da Super User

acciaio cinaIl 15 febbraio circa cinquemila persone tra delegazioni di imprese e sindacali si sono riuniti a Bruxelles per protestare contro la concorrenza sleale cinese in settori chiave dell’industria manifatturiera (dall’acciaio ai pannelli solari alla ceramica) e per indicare alle istituzioni Ue la contrarietà al riconoscimento alla Cina dello status di economia di mercato.

Come segnala il quotidiano economico Milano Finanza, l’eurodeputato (Ppe- FI) Massimiliano Salini era in prima linea alla manifestazione che si è svolta nella capitale belga. Quello della possibile conferimento dello status di economia di mercato è un argomento fondamentale per il futuro dell’intera economia europea. “In gioco ci sono tre milioni di posti di lavoro, di cui circa 400mila in Italia”, spiega l’europarlamentare membro della Commissione Industria al giornale economico. “Dare alla Cina la qualifica di economia di mercato a fine 2016 sarebbe quantomeno prematuro e le conseguenze sarebbero quantomeno pesantissime. La Cina ha un’eccedenza di produzione che è più del doppio di quella europea, se la riverserà sul mercato senza più dazi, schiaccerà le nostre imprese”.

Riguardo l'autore

Super User

Scrivi un commento