Plaisir de vivre

Ritirato dall’asta Christie’s “Le Marin” di Picasso. Danneggiato

Scritto da administrator

Il titolo è “Le Marin” (“Il Marinaio”) e rappresenta un uomo dallo sguardo malinconico che indossa una camicia a righe, seduto su una sedia. Si tratta di un capolavoro di Picasso, un raro autoritratto datato 28 ottobre 1943 ed eseguito in un periodo in cui l’artista spagnolo temeva di essere deportato dai nazisti. La tela ad olio era stata stimata 70 milioni di dollari, un vero e proprio record, se si pensa che al momento il quadro più caro di Picasso resta "Les Femmes d'Alger (version 'O')", aggiudicato da Christie's a New York nel maggio 2015 alla cifra di 179,4 milioni di dollari. La tela sarebbe dovuta andare all’incanto nella giornata di oggi, se non fosse per il fatto di essere stato “accidentalmente danneggiato” venerdì scorso durante l’allestimento della mostra di prevendita organizzata sempre da Christie's nel Rockefeller Center di Manhattan. La famosa casa d’aste ha deciso di ritirarne la vendita e restaurarlo in accordo con il proprietario del quadro, il miliardario statunitense Steve Wynn, collezionista d'arte e proprietario di una catena di alberghi e casinò a Las Vegas.

Guillaume Cerutti, capo esecutivo di Christie’s, ha commentato: «Capita». Ma Wynn non è nuovo a simili “incidenti”: nel 2006, infatti, aveva danneggiato con una gomitata il dipinto del 1932 “Le Rêve” mentre lo stava mostrando ad alcuni ospiti a Las Vegas. Successivamente l’aveva restaurato e venduto per 155 milioni di dollari. Inoltre, insieme a “Le Marin”, il collezionista statunitense ha ritirato dall’asta di questa sera da Christie's anche "Femme au chat assise dans un fauteuil" dipinto da Picasso nel 1964. Si spera che questa disavventura porti fortuna al “marinaio” nella prossima vendita.

Riguardo l'autore

administrator

Scrivi un commento