Economia

Recovery, Bonetti: «occasione storica per la parità di genere»

Scritto da administrator

«Noi oggi dobbiamo dire che visione antropologica e sociale mettiamo in campo, che visione dell'incarnare oggi la nostra democrazia e far sì che questi anni che abbiamo davanti vadano con concretezza a dare questo volto. Penso che dentro questa visione la possibilita' di promuovere la parita' di genere e l'empowerment femminile sia un passo in avanti necessario e che sia oggi e qui che noi giochiamo il riaffermare, il rinnovare la scelta democratica che abbiamo fatto 75 anni fa. È un occasione storica, ma è anche una responsabilità storica che non tornerà piu' e di cui noi renderemo conto alla storia. Penso quindi che sia una necessità da mettere in campo tutti insieme». Lo ha detto la ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti riferendosi al Pnrr durante il seminario «Dopo la pandemia: nuove asimmetrie o uguaglianze di genere?» organizzato dalla fondazione Astrid.

Nel suo intervento la ministra ha, tra l'altro, sottolineato quanto sia importante perché ci sia davvero una rinascita economica nel Paese che «nessuno resti indietro» e che ci siano «pari condizioni» per uomini e donne. Ma Bonetti ha anche messo in evidenza la "necessità" della contribuzione da parte degli uomini e delle donne nel nostro Paese riconoscendo – ha spiegato – che solo attraverso una reciprocità di partecipazione femminile e maschile avremo un sistema realmente di prospettiva e compiuto in tutte le sue accezioni di umanità differente. Questo cambia lo sguardo perché a quel punto il tema della parità di genere non è più soltanto un tema di giustizia competitiva ma è un tema di sviluppo contributivo», ovvero accanto al diritto al lavoro anche il «dovere di concorrere al bene materiale e spirituale della nostra società».

Riguardo l'autore

administrator

Scrivi un commento