Today

Quirinale: quinta votazione e nessun nome in vista

Scritto da vocealta

Non c’è ancora un nome in vista per la carica più importante dello Stato.

Siamo alla quinta votazione e l’unica novità è il K.O. della Casellati, nome proposto dal centrodestra e che ha raccolto 382 preferenze, molto al di sotto rispetto alle 454 potenziali. Questo tentativo di destra di forzare la mano è andato a vuoto e a non averla presa particolarmente bene è La Russa che si è scagliato contro Giovanni Toti: «Ecco, sei contento? Stai già festeggiando?» chiede all’esponente di Cambiamo. Poi, rispondendo alla domanda dei cronisti su chi avrebbe tradito risponde: «Guardate tra i centristi e in Forza Italia».

I centristi, mostratisi da subito perplessi su questa forzatura, giocano la carta di Casini, nel tentativo di presentarlo al sesto scrutinio in programma per stasera alle 17, con risultati alle 21. Ma a mostrare molte rimostranze su questa scelta è Giorgia Meloni. «Con questo parlamento siamo bloccati – commenta –  meglio andare alle elezioni».

Nel frattempo, Renzi continua nel suo tentativo di far togliere il veto su Draghi, decisione contestata soprattutto da Lega e M5S che prevedono un rischio per la stabilità del Governo.

 

Riguardo l'autore

vocealta

Scrivi un commento