Today

Novità in arrivo per i no-vax: alle 18 la conferenza stampa di Draghi

Scritto da vocealta

E’ prevista per stasera, ore 18.00, la conferenza stampa del Presidente del Consiglio Mario Draghi che illustrerà le ultime misure che il governo ha ritenuto necessarie per bloccare la crescita dei contagi dovuta alla variante omicron.

Già dallo scorso sabato è stata resa nota la novità più importante, ovvero l’obbligo vaccinale per gli over 50, con multa di 100 euro qualora non venisse rispettato e con divieto di accesso ai posti di lavoro senza super green pass. Ci sono già state molte critiche verso quest’ultima new entry: c’è chi dice che la somma sia irrisoria a fronte del pericolo di una non vaccinazione e chi grida all’attentato verso i valori democratici del nostro Paese.

Pare che i no-vax ultra 50enni andranno incontro a diverse sanzioni che saranno specificate in serata dal Presidente e dai ministri della Salute Speranza e dell’Istruzione Bianchi e il coordinatore del Comitato tecnico scientifico Locatelli. Per i casi particolari, invece, i cittadini avranno 10 giorni di tempo per presentare l’esenzione e per comunicare alla Asl “l’eventuale certificazione relativa al differimento o all’esenzione dall’obbligo vaccinale, ovvero altra ragione di assoluta e oggettiva impossibilità”.

Le Regioni potrebbero ricevere direttive su una possibile corsia preferenziale per gli over 50 che si sottoporranno alla prima dose, senza però andare ad intralciare le somministrazioni per le altre fasce d’età o terze dosi. A tal proposito, dalla data di oggi, lunedì 10 gennaio, i tempi per somministrazione della dose booster saranno abbreviati da cinque a quattro mesi, senza alcuna scadenza obbligatoria.

Sempre dalla data di oggi è previsto una sorta di lockdown per tutti coloro non muniti di green pass: il certificato verde rafforzato sarà infatti  obbligatorio per treni, bus, metro e tutti i mezzi di trasporto, per mangiare nei locali anche all’aperto, per entrare in albergo, andare a fiere, impianti sciistici e altri luoghi di socialità. Per chi va contro le regole, sono previste multe da 400 a 1000 euro.

Infine, dal 15 febbraio tutti coloro che non avranno il Super Green pass sul posto di lavoro dovranno pagare tra i 600 e i 1500 euro. Rimangono ancora aperte questioni, riguardo ad esempio i soggetti controllori, ma bisognerà aspettare il discorso di Draghi alle 18 per maggiori informazioni.

 

Riguardo l'autore

vocealta

Scrivi un commento