Today

Netanyahu scioglie il parlamento, Israele torna al voto il 17 settembre

Scritto da administrator

Situazione critica nella politica israeliana, dopo il fallimento del primo ministro Benjamin Netanyahu nel dar vita a un nuovo governo. L’epilogo delle trattative è giunto dopo la mezzanotte, quando è apparsa ormai impossibile un’alleanza con Avigdor Lieberman, leader del partito di destra russofono Yisrael Beitenu.

Il partito di Netanyahu, nonostante i suoi 35 seggi, non è riuscito dopo sei settimane a formare una maggioranza di almeno 61 seggi (gli avversari del partito Kahol Lavan – Blu e Bianco guidati dall’ex capo di stato maggiore delle forze armate d’Israele Binyamin Gantz hanno lo stesso numero di seggi, gli ebrei ultraortodossi della Shas seguono con 8 come il Giudaismo Unito per la Torah per poi arrivare all’insieme dei partiti di sinistra che registrano 16 seggi, il già citato Yisrael Beitenu e la Destra Unita con 5 ciascuno, i centristi del Kulanu con 4 e la lista Araba Unita composta da Ràam-Balad e Hadash-Tàal con 4 e determinante per lo scioglimento del Knesset). 75 deputati su 120 a favore dello scioglimento, 45 i contrari

Nonostante i tentativi di coinvolgimento dei diversi partiti di destra ultraortodossi (ma divisi su provenienza e origine culturale), la decisione di obbligare anche gli ultraortodossi al servizio militare è risultato un dissidio insormontabile, fatto che ha portato Lieberman, a favore della norma, a negare il suo appoggio al premier uscente, mentre ogni tentativo di coinvolgimento delle forze laburiste si è rivelato vano, specie nel momento in cui il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, aveva espresso il suo auspicio per la risoluzione dello stallo promuovendo l’alleanza con il politico alleato.

Per tanto, per evitare che il capo di Stato Reuven Rivlin desse a qualcun altro l’incarico di formare il governo, il Likud ha preferito sciogliere il parlamento, anche per evitare la nascita d un governo anti-Nethanyahu che avrebbe potuto portare l’avvallo al procuratore generale Avichai Mandelblit intenzionato ad incriminare il leader per frode, abuso di fiducia e corruzione in tre casi.

Riguardo l'autore

administrator

Scrivi un commento