Today

Migranti, Capitaneria di porto di Siracusa: stop alla navigazione a mezzo miglio per la SeaWatch 3

Scritto da administrator

Il comandante della Capitaneria di porto di Siracusa, Luigi D'Aniello, ha emesso un'ordinanza che dispone il divieto di navigazione, ancoraggio e sosta nel raggio di 0,5 miglia dalla posizione della SeaWatch, la nave olandese con 47 migranti ancorata ad un miglio dalla Baia di Santa Panagia. Nel provvedimento, sollecitato dal prefetto di Siracusa, anche il divieto per la balneazione, le immersioni e la pesca.

«Alla luce di quanto emerso durante l'odierna riunione tenutasi in prefettura in presenza delle forze di polizia» è stata richiesta alla Capitaneria di porto di Siracusa «l'adozione di urgenti provvedimenti di disciplina della navigazione e dell'accesso nell'area di mare circostante il punto di fonda dell'unita' Sea Watch 3, nell'ambito della baia di santa Panagia, mediante interdizione del tratto di mare interessato in considerazione del fatto che la presenza e/o la navigazione di altre imbarcazioni attorno alla stessa motonave possono creare problemi riguardanti l'ordine pubblico e la sanità pubblica».

Ieri tre parlamentari, Nicola Fratoianni segretario nazionale di Sinistra Italiana, Riccardo Magi, deputato di + Italia e Stefania Prestigiacomo, parlamentare di FI,  erano saliti a bordo, e oggi è partita la “staffetta democratica” del Pd. Stamattina infatti  il segretario del Pd siciliano, Davide Faraone, sarà nella città con il primo gruppo di parlamentari dem per salire a bordo della Sea Watch e chiedere l'immediato sbarco, a partire dai minori, dei 47 migranti. Con Faraone, il Maurizio Martina, Carmelo Miceli, Matteo Orfini, Fausto Raciti, Valeria Sudano e Francesco Verducci. 

Ospite a “Non stop news” su Rtl 102.5, il vicepremier Matteo Salvini è intervenuto stamane sull’argomento dichiarando: «Io lavoro con la coscienza di uno che ritiene che salvare vite significa bloccare le partenze, sulla SeaWatch non ci sono donne e bambini, ma queste persone non devono essere in mano agli scafisti che sono i veri delinquenti. I primi di marzo tornerò in Africa dove lavoriamo a diversi progetti di sviluppo». E sui parlamentari saliti ieri sulla Sea Watch ha evidenziato che «non hanno rispettato non le norme di Salvini. Non hanno rispettate le norme igienico-sanitarie, sono andati a bordo e possono portare a terra di tutto». Il vice premier ha poi risposto al sindaco di Siracusa. «Si occupi dei problemi della sua città, con altrettanta solerzia. Ne risponderà ai suoi cittadini che in queste ore mi stanno scrivendo». 

«Ci sono otto minori soli e cinque accompagnati. E persone da curare. Chiediamo l'immediato attracco della #SeaWatch. Non ci si può voltare dallaltra parte». Così invece  su Twitter Maurizio Martina, deputato e candidato alla segreteria Pd appena giunto al porto di Siracusa, dove è iniziata la staffetta con altri parlamentari del Pd per chiedere lo sbarco dei 47 migranti a bordo della nave Sea Watch 3. «Chi viola la legge è il Governo italiano», ha detto ancora Martina.

Riguardo l'autore

administrator

Scrivi un commento