Salute Today

Influenza, medici base: «Vaccini siano su misura e per tempo»

Scritto da vocealta

Fornire ai medici i vaccini antinfluenzali per tempo e fornire quelli ‘su misura per il paziente’.

A chiederlo sono i medici famiglia, che evidenziano difformità regionali nella possibilità di personalizzare la scelta e problemi nella tempistica. “Lo scorso anno, in molte regioni, le dosi di vaccini antinfluenzali sono arrivate ai medici a fine novembre o inizio dicembre, quando ormai tutti pensavano solo a fare quello per il Covid”, ha spiegato Elisabetta Alti, membro della Rete vaccini della Fimmg (Federazione italiana dei medici di medicina generale), intervenendo al convegno “La gestione del paziente fragile nella nuova stagione vaccinale autunnale”, in corso a Roma.

Centrale è la tempistica dell’arrivo ma anche la tipologia dei vaccini. “Bisogna dare la possibilità al medico – ha aggiunto – di scegliere il vaccino giusto per il singolo paziente. Non può essercene uno unico buono per tutti, deciso a livello regionale per motivi economici, la personalizzazione in base alle caratteristiche è importante”.

Ma il titolo V della Costituzione, che assegna la competenza in materia di sanità alle regioni, ha pesato anche in un terzo modo: “L’anno passato – evidenzia Elisabetta Alti – ci state regioni in cui i medici di famiglia non hanno potuto vaccinare contro il Covid-19”.

Riguardo l'autore

vocealta

Scrivi un commento