Salute Today

Flessibilità organizzativa e innovazione: cresce il Gruppo Health Italia, protagonista nel settore della telemedicina

Scritto da vocealta

Il Gruppo Health Italia nel 2021 ha conseguito significativi risultati sia in termini di crescita dei ricavi (40,5 milioni di euro, +23% rispetto al 2020) sia in termini di redditività (7,6 milioni di Ebitda, +22%) in un contesto complesso come quello pandemico, ove la propensione di spesa di aziende, famiglie ed individui non ha ancora raggiunto i livelli registrati nel periodo pre-pandemico.

La capacità di resilienza, la flessibilità organizzativa, la filosofia mutualistica, la propensione all’innovazione della holding guidata dall’ad Livia Foglia, hanno costituito i principi cardine di una strategia consolidata che può consentire l’affermazione e la crescita anche per il futuro. 

Da questi presupposti, è possibile individuare le traiettorie di sviluppo dei prossimi anni che saranno realizzabili attraverso la prevista evoluzione dinamica del mercato della sanità integrativa, quale strumento strategico indispensabile per garantire, in complementarietà, sia una migliore focalizzazione delle risorse del sistema sanitario pubblico sulle fasce più deboli della popolazione e sugli eventi pandemici, e la prevedibile affermazione del modello mutualistico quale elemento rappresentativo del diritto alla salute di tutti i cittadini.

A giocare un ruolo chiave per il Gruppo è la partecipata Health Point, dedicata alla gestione di sistemi e percorsi di telemedicina, che di recente, fra le varie iniziative intraprese, ha avviato una collaborazione con il centro Morphè Fitness, Wellness & Lab di Piombino, in provincia di Livorno.

Tale progettualità si fonda sul presupposto strategico che il mercato dell’assistenza sanitaria debba operare con modelli tecnologicamente avanzati e servizi integrati, anche a distanza, che agevolino e garantiscano ai cittadini un’ampia accessibilità alla prevenzione e alla cura, grazie ad una vasta e strutturata offerta di prestazioni di sanità leggera e visite specialistiche.

Con la stessa finalità Health Point ha avviato inoltre una collaborazione con l’Università di Firenze, cofinanziando un progetto di ricerca per promuovere la telemedicina etica, con obiettivo di aumentare le possibilità di accesso ai servizi sanitari da parte della popolazione, tramite la diffusione della telemedicina e delle applicazioni di salute digitale. 

Health Point, dopo avere avviato significative partnership con aziende e farmacie, amplia dunque i propri canali di sviluppo e si rivolge all’ampio segmento dei centri sportivi, quale ulteriore evoluzione del percorso aziendale finalizzato a rendere più veloce e semplice per tutti i cittadini prendersi cura della propria salute.

Riguardo l'autore

vocealta

Scrivi un commento