Plaisir de vivre

Da Parigi ai musei vaticani, la settimana dell’arte in tv

Scritto da vocealta

Dai capolavori del Musée d’Orsay raccontati dalla coreografa e ballerina Sasha Waltz, ai segreti svelati dai Musei Vaticani. Da Mantegna, il geniale pennello del Rinascimento, al grande Rembrandt, protagonista di un’epoca straordinaria. Dal 7 al 13 febbraio tutti gli appuntamenti dell’arte in tv che terranno compagnia agli appassionati.

Su Sky Arte apre la programmazione settimanale con un viaggio tra i tesori dei Musei Vaticani. Lunedì 7 febbraio alle 17.55 I segreti e i tesori del Vaticano ci accompagnerà alla scoperta degli ultimi segreti dei musei del Papa. Religione, politica, arte e scienza si incontrano per rivelare la costruzione del potere della Santa Sede.

Martedì 8 a partire dalle 18.30, con Pompei. Eros e mito sarà protagonista la magia segreta di Pompei. Il viaggio a caccia di bellezza ci conduce poi a Parigi, tra le sale del Musée d’Orsay. Giovedì 10 febbraio alle 21.15, Art Of Museum – un viaggio in otto città tra musei e capolavori raccontati da artisti e celebrità – apre in prima serata la puntata dedicata al museo concepito all’interno dell’ex-stazione ferroviaria (la Gare d’Orsay), costruita in stile eclettico alla fine dell’Ottocento. Nell’episodio sarà la ballerina e coreografa Sasha Waltz a raccontare e percorrere la storia delle varie opere, compresa la celebre Olympia di Édouard Manet e dell’iconico Bal au moulin de la Galette di Pierre-Auguste Renoir.

Sabato 12 febbraio saranno, invece, i capolavori pittorici di Andrea Mantegna, amante della tradizione classica, a incantare gli spettatori. Chiuderà la settimana firmata Sky Arte l’autore della celebre Camera degli sposi. Mantegna fa parte dei maggiori pittori del Rinascimento nel Nord Italia e fu precursore della corrente stilistica nella quale colore e disegno hanno trovato un equilibrio straordinario.

Rai 5 svela, invece, la Collezione della Regina, lunedì 7 febbraio alle 12.56 lo storico dell’arte Andrew Graham-Dixon guiderà gli spettatori tra i tesori della Royal Collection. Il terzo episodio della serie “Arte, passione e potere” aprirà lo scrigno dell’arte di sua Maestà la regina Elisabetta II, una collezione che conta 7.000 dipinti e 40.000 acquerelli oltre a ceramiche, oggetti preziosi, tendaggi, arazzi, libri antichi.

Per gli amanti dell’architettura, giovedì 10 febbraio alle 7.59, si parlerà della straordinaria carriera di Zaha Hadid, l’archistar tra le più visionarie del nostro tempo. Inoltre, sempre su Rai 5 sarà possibile seguire I tre architetti: Frank Lloyd Wright, Mies van der Rohe, Gio Ponti un viaggio tra le opere di tre grandi architetti del Novecento, di cui si ripercorre il profilo, il percorso professionale e l’eredità artistica.

L’appuntamento del venerdì con Art Night, l’episodio “Storia dei colori – Blu”, è dedicato alla scoperta dell’arte attraverso un viaggio nelle sue componenti fondanti alla scoperta dell’origine del colore blu nell’arte visiva. Mentre a seguire, Ettore Spalletti. Così com’è pone il pubblico a tu per tu con le superfici monocrome, la spazialità profonda e immersiva dell’artista che scolpiva il colore, annullando i confini tra scultura e pittura.

Arte tv propone invece un viaggio nel secolo di Rembrandt, siamo nel XVII secolo e i Paesi Bassi sono il palcoscenico di un’esplosione artistica senza precedenti. Mai, prima di allora, la società olandese si era dimostrata aperta a comprendere e apprezzare l’arte, portando i pittori alla prolificità. Una fase in cui per tutti i ceti sociali il collezionismo di opere e dipinti diventa un autentico status-symbol. Il documentario dal titolo Il secolo di Rembrandt. Arte, potere e denaro riporta in vita il contesto dell’epoca grazie alla storia di autori come Rembrandt Van Rijn, Jan Vermeer o Frans Hals.

Su Amazon Prime Video il film su Renzo Piano, colui che viene definito l’architetto della luce. Il regista Carlos Saura racconta Renzo Piano da un punto di vista inedito: la sua personale ossessione per quella luce, che, nel corso della sua lunga carriera, l’architetto ha più volte esplorato. Il risultato di questo incontro tra i due, decisamente sorprendente, attraversa la produzione Renzo Piano. L’architetto della luce, Unipol Biografilm Collection, disponibile su Amazon Prime Video. Tutto ebbe inizio nel 2010, quando la Fondazione Botín di Santander, sulla costa cantabrica, legata al grande gruppo di credito spagnolo, affidò al Renzo Piano Building Workshop l’incarico di realizzare un centro culturale con il nome del suo fondatore. A seguire i lavori e a intervistare l’archistar fino all’inaugurazione del centro, nel 2017, fu proprio il regista Saura che volle tradurre quell’incontro straordinario in un film.

Riguardo l'autore

vocealta

Scrivi un commento