Plaisir de vivre

Cultura: al via oggi la Festa della musica

Scritto da administrator

Il 21 giugno è il giorno del solstizio d'estate ed è anche il giorno scelto 25 anni fa in Francia per celebrare la Musica in ogni luogo. Una festa che è diventata tradizione portando la Musica in tutta Europa. Nella nostra penisola sono 10.000 i luoghi pubblici che in maniera organica propongono questo messaggio di cultura, partecipazione e armonia.

In questa occasione, lo scalo internazionale di Malpensa diventa un palco d'eccezione per il lancio della prossima edizione di Milano Music Week con una performance dedicata a tutti coloro che si trovano nella food court dell'area check-in: uno showcase della cantautrice siciliana Levante, davanti ad aerei in decollo e in arrivo. Malpensa, si ricorda in una nota, ha ospitato negli anni la Musica nelle sue forme più diverse perché crede nella diffusione della cultura musicale e nel suo linguaggio universale che unisce tutti i popoli e le nazionalità.

Con la performance di Levante si preannuncia la terza edizione della Milano Music Week, la settimana interamente dedicata al mondo musicale che quest'anno, dal 18 al 24 novembre 2019, vedrà tutta la città sintonizzarsi ancora una volta sulle frequenze più diverse della Musica, spaziando da concerti, dj set, show case fino a incontri, workshop di formazione, mostre ed eventi speciali. Nella scorsa edizione sono stati coinvolti oltre 200 artisti da ogni continente, 70 location, 135 live, 64 djset, 72 incontri e workshop di formazione, più di 100 partner produttori di contenuti. Anche quest'anno si punta ad un palinsesto ricchissimo di novità e di appuntamenti, dal profilo sempre più internazionale e rappresentativo di una città ormai considerata fra le più importanti "Music Cities" mondiali, spiega una nota del Comune. Proprio Levante – la cantautrice già considerata un'icona pop – sarà infatti fra i principali protagonisti della settimana della Musica con un concerto di punta in programma sabato 23 novembre al Forum di Assago. Insieme a lei, professionisti e realtà del settore – fra artisti, autori, case discografiche, centri di formazione, promoter, associazioni musicali – ma anche tantissimi appassionati, si daranno appuntamento a Milano per vivere una settimana all'insegna della Musica in tutte le sue diverse sfaccettature. In questo contesto Milano Music Week, grazie alla sua atmosfera sempre più internazionale, si propone come volano di attenzione sulla città, per aprirsi ad un pubblico ancora più nuovo e allargato, consolidando il ruolo di Milano quale capitale dell'industria musicale in crescita ed evoluzione. «Lo snodo internazionale di Malpensa è il giusto palcoscenico dal quale annunciare la prossima edizione, la terza, della Milano Music Week» – ha dichiarato l'assessore alla Cultura Filippo Del Corno.

Nell'ambito delle manifestazioni in corso oggi, a cui per la terza volta hanno aderito ENAC, Assaeroporti con le società di gestione di diciassette scali nazionali, il Presidente dell'ENAC Nicola Zaccheo e il Direttore Aeroportuale ENAC Puglia e Basilicata, Antonio Lattarulo, hanno partecipato alle iniziative organizzate presso l'aeroporto Karol Wojtyla di Bari. Insieme al Direttore Generale della società Aeroporti di Puglia, Marco Catamerò, hanno consegnato gli attestati di partecipazione ai giovani musicisti che si sono esibiti nel corso della mattinata e che sono stati seguiti con attenzione dai passeggeri presenti.

«Gli aeroporti – ha commentato il Presidente dell'ENAC Nicola Zaccheo – sono luoghi nevralgici che rappresentano le agorà del futuro e le porte di ingresso della città e del territorio. Nel giorno della Festa della Musica sono più che mai spazi importanti di aggregazione e cultura. La musica oggi saluta, accoglie e intrattiene anche i viaggiatori e i lavoratori dei diciassette aeroporti che hanno aderito alla manifestazione».

«Aeroporti di Puglia – ha dichiarato il Presidente di Aeroporti di Puglia Tiziano Onesti – non è nuova a iniziative in campo artistico e culturale che sono anche uno strumento efficace di educazione. La "nostra" Festa della Musica proseguirà sino a fine luglio: un pianoforte a coda resterà a disposizione di quanti vorranno esibirsi, anche improvvisando, per regalare un piacevole intervallo musicale ai tanti passeggeri in partenza».

Domani, sabato 22 giugno gli spazi interni ed esterni del Museo nazionale delle arti del XXI secolo si animeranno di note con le esibizioni dal vivo di numerosi giovani musicisti nell'ambito del programma di Estate al Maxxi di Roma. Un'intera giornata per celebrare la Festa della musica 2019, durante la quale i visitatori del Museo saranno invitati a intraprendere un vero e proprio viaggio nel mondo della musica, che si concluderà con un grande concerto dell'Orchestra d'Archi de I Solisti Aquilani e del violinista Daniele Orlando nella piazza del Museo. Dalle ore 17 alle 19 le esibizioni dei giovani musicisti, selezionati attraverso una open call, dialogheranno con le opere presenti nelle gallerie e nel piazzale. Mentre concluderà la giornata il grande concerto in esterna dell'Orchestra d'Archi de I Solisti Aquilani e del violinista Daniele Orlando (piazza del Maxxi, ore 20.00, ingresso libero fino ad esaurimento posti) che eseguiranno Le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi. Il concerto sarà introdotto dalla proiezione del cortometraggio "Una nuova stagione" nell'ambito del progetto artistico de I Solisti Aquilani e Daniele Orlando "Una nuova stagione – Antonio Vivaldi, Le Quattro Stagioni", nato dalla necessità di riflettere e far riflettere sul ruolo dell'Uomo all'interno dell'Ambiente, offrendo così al pubblico una chiave interpretativa che va oltre una tradizionale esecuzione. I Solisti Aquilani, costituiti nel 1968 sotto la guida di Vittorio Antonellini, hanno realizzato importanti progetti con Peter Eotvos, Lars Thoresen, Carla Fracci, Paolo Mieli, Piergiorgio Odifreddi, Walter Veltroni e John Malkovich.

Giornata di Musica e di intrattenimento oggi anche per i passeggeri del Leonardo da Vinci di Fiumicino. La società di gestione Aeroporti di Roma, in collaborazione con l'Accademia di Santa Cecilia e l'Europa InCanto Orchestra, ha organizzato una kermesse non-stop di spettacoli all'interno dei Terminal per celebrare la Festa della Musica, iniziativa del Mibact che ricorre ogni anno il 21 giugno su tutto il territorio nazionale. A metà mattinata nella hall del Terminal 3, un gruppo di 85 bambini, accompagnati da una formazione composta da 13 musicisti della "Europa InCanto Orchestra2", ha intonato "Nessun dorma" e alcuni tra i più celebri brani tratti da Turandot di Giacomo Puccini. Il progetto di Europa in Canto e' nato per diffondere la conoscenza e la passione per la Musica a docenti e studenti delle scuole medie e superiori, anche attraverso il linguaggio dei segni (LIS). Nel primo pomeriggio al molo B del Terminal 1, si è esibito l'ensemble Voci italiane dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia con il concerto "Opera, canzone, melodia", che ha proposto ai passeggeri brani della grande tradizione operistica affiancati a brani della melodia napoletana. L'esibizione fa parte della rassegna "Santa Cecilia al volo", progetto di partnership che lega da quattro anni l'Accademia e Adr. Al molo D del Terminal 1, infine, una folla di passeggeri si e' riunita ed ha applaudito a piu' riprese, ed accompagnato con il ritmo delle mani, l'esibizione di Sherol Dos Santos, cantante italiana, di origine capoverdiana. L'artista, reduce da X Factor, il talent trasmesso su Sky, ha cantato l'inedito scritto per lei da Manuel Agnelli "Non ti avevo ma ti ho perso" e brani come "La voce del silenzio", oltre che soul, di Carole King,Whitney Houston, Leonard Cohen ("Halleluja"), Anastacia e Michael Jackson ("Man in the mirror"). All'iniziativa, oltre al Leonardo da Vinci di Fiumicino, hanno aderito altri 16 aeroporti: Alghero, Bari, Bergamo, Bologna, Cagliari, Milano Malpensa, Napoli, Olbia, Palermo, Perugia, Pescara, Pisa, Torino, Trapani,Trieste,Venezia.

 

Riguardo l'autore

administrator

Scrivi un commento