Today

Aspi e SPEA provano il colpaccio: fuori dal processo (con il clamoroso avallo della procura)

Scritto da vocealta

È attesa per lunedì prossimo la decisione del giudice collegiale del tribunale di Genova sulla richiesta di Aspi e Spea di poter essere escluse dal processo per il crollo del ponte Morandi, anche dal dibattimento per la responsabilità civile.

L’istanza delle due società ha incontrato il favore dei due pm, Walter Cotugno e Massimo Terrile, secondo i quali l’esclusione gioverebbe alla speditezza del processo anche se, in realtà, già il gup si era opposto all’eccezione, sulla base dell’unico precedente rappresentato dal caso Consip. Anche i legali delle parti civili si sono detti contrari. A ben vedere la presenza di un responsabile civile non rallenta il processo, mentre l’assenza pregiudica sicuramente non solo i diritti degli imputati, ma anche l’efficacia della giustizia.

Fanno notare fonti vicine alle parti civili che, nonostante il cavillo invocato, ovvero la partecipazione all’incidente probatorio sotto diversa forma, proprio coloro che si sarebbero avvantaggiati della mancata manutenzione ora finirebbero col sottrarsi al giudizio sulle responsabilità e i relativi risarcimenti.

Riguardo l'autore

vocealta

Scrivi un commento