Economia

Accordo tra sindacati e Vodafone per evitare oltre mille esuberi

Scritto da administrator

È stato trovato un accordo a Milano tra la Vodafone Italia spa e i sindacati. Si apre così uno spiraglio per evitare i licenziamenti di oltre mille esuberi, tramite una solidarietà difensiva per 4.870 lavoratori del gruppo delle Tlc in Italia, unita al ricorso alla mobilità volontaria e incentivata per 570 lavoratori, oltre a riconversioni professionali per ulteriori 320 dipendenti e un piano di assunzioni per 300 persone nei prossimi tre anni.

Questa è la portata degli accordi firmati tra le parti, secondo il verbale di cui dà notizia Radiocor e che passerà ora al vaglio delle assemblee dei lavoratori per l’approvazione.

Il segretario nazionale della Slc Cgil, Riccardo Saccone, si è detto assolutamente soddisfatto e ha aggiunto: «questa è la vera contrattazione di anticipo, stiamo provando a gestire la trasformazione con uso intelligente di tutti gli strumenti, anche degli ammortizzatori sociali. Per noi è un punto di riferimento del settore».

La soddisfazione è condivisa da tutti i sindacati, poiché in questo modo si mettono in atto una serie di strumenti non traumatici che hanno l'obiettivo di governare il cambiamento dell'organizzazione aziendale che deve al contempo fronteggiare la trasformazione digitale del mercato delle telecomunicazioni. Non a caso secondo loro i punti fondanti dell'accordo sono la riconversione professionale, la progressiva internalizzazione di attività, il mantenimento delle attuali sedi e del perimetro delle attività.

L'intesa per la società di telefonia prevede che la solidarietà difensiva trovi «applicazione nei confronti di 4.870 lavoratori della sola Vodafone Italia spa». La mobilità incentivata e volontaria riguarderà invece la Vodafone Gestioni spa e altri lavoratori della Vodafone Italia spa tramite il meccanismo della non opposizione alla procedura di licenziamento collettivo per 570 dipendenti.

Riguardo l'autore

administrator

Scrivi un commento