In primo piano

7su7/La rassegna d’autore SPIN

logo 7su7
Scritto da Super User

logo 7su7

 

Le principali notizie di oggi

 

Dopo le dichiarazioni di Le Pen, Draghi scende in campo in difesa dell’euro

 

Intanto lo spread vola a 200 punti, come nel 2011. Borsa giù del 2,2%

 

Si apre il Festival di Sanremo

 

 

Economia

 

Scende in campo Super Mario per salvare l’Europa e il direttore del Foglio, Claudio Cerasa, osserva che quella di Draghi è una «gran lezione in difesa dell’Europa e dell’euro, con risposte definitive agli sciocchi profeti dell’apocalisse. Contro il trumpismo, contro la retorica disfattista».

 

Politica

 

Tommaso Ciriaco su Repubblica registra la svolta di Renzi sul voto: «premio di coalizione ma urne a giugno». È l’offerta alla minoranza Pd ma senza intesa al congresso sarà resa dei conti. Ma sono ancora molte le incognite e poca la fiducia tra tutti gli attori.

 

Sul Corsera, Fiorenza Sarzanini ci informa che Salvatore Romeo viene indagato per abuso di ufficio con Virginia Raggi. Al centro dell’interrogatorio, fissato per domani, anche la strana vicenda delle polizze intestate a Raggi.

 

Beatrice Lorenzin, ministro della Salute, intervistata da Alberto Gentili sul Messaggero: «il voto anticipato un salto nel buio. Oggi sono altre le priorità del Paese.

 

Nervi tesi nel centro destra. L’intervista di Marco Cremonesi sul Corsera a Roberto Maroni: «Salvini vuole il voto? Parli con Berlusconi, è lui che dà le carte. Sono favorevole alle primarie, possono designare il candidato premier ma anche il leader della coalizione. Sì a ricandidare Bossi, senza di lui nessuno di noi sarebbe dove è».

 

Breve intervista di Carmelo Lopapa a Giovanni Orsina. Lo studioso dice: l’effetto Donald premierà i 5 Stelle, Berlusconi è diverso dal leader Usa, il primo uomo della speranza, il secondo della paura. Mercato ampio per il trumpismo.

 

Giustizia 

 

Prima diretta tirata d’orecchi del capo dello Stato ai magistrati: non perdete il senso dei limiti istituzionali. Ne scrive il Sole 24 Ore.

 

Esteri

 

Trump rende più tonda la sua posizione sulla Nato: appoggio all’alleanza atlantica, ma gli alleati paghino il giusto.

 

Sull’Europa a rischio, l’Europa a due velocità, le dichiarazioni di Merkel, Draghi e le reazioni italiane, interessante Pietro Senaldi su Libero.

 

Sorpresa nei sondaggi. Secondo un sondaggio della Bild, l’effetto Schulz fa sorpassare Merkel: Spd al 31 con Cdu-Csu al 30%.

 

Grande eco per l’inatteso messaggio del Papa all’inaugurazione del Super Bowl: invito alla cultura dell’incontro.

 

Paradossi nazionali. La colf li accusa e loro rischiano l’estradizione in Brasile. C’è la semplice denuncia ma la cassazione ha dato il via libera. Solo il Guardasigilli può fermare la consegna. E noi ancora attendiamo Cesare Battisti. Luigi Ferrarella sul Corsera.

 

Su Avvenire: Fillon si scusa e resta in corsa per le presidenziali francesi.

 

Cultura

 

Matera capitale della cultura, ma la cultura sta chiudendo. Inchiesta di Stefano Zurlo sul Giornale che va nella meravigliosa città lucana due anni prima dell’appuntamento e trova vinerie e focaccerie ma la biblioteca è a rischio e il teatro è abbandonato.

 

Sanremo

 

Stasera si accendono i riflettori sulla manifestazione, dopo la festa inaugurale condotta e animata dallo showman Andrea Casta. Ma iniziano anche le polemiche: Stefano Mannucci scrive sul Fatto Quotidiano: altroché #uscitevessicchio, il maestro sarà assente a questa edizione.

 

Tv

 

Francesco Specchia su Libero difende l’assunzione di Milena Gabanelli.

 

Social 

 

Filippo Facci sempre su Libero prende spunto dagli ultimi casi di cronaca: da Vasto al tennista che per sbaglio colpisce l’arbitro e rileva come malanimo, odio, ecc… ci sono sempre stati. Solo che ora il web ci ha tolto qualunque filtro.

 

Cronaca

 

Omicidio Varani. Chiesti 30 anni di carcere per Foffo. Ne scrivono Cristina Mangani e Adelaide Pierucci sul Messaggero.

Riguardo l'autore

Super User

Scrivi un commento