Today

7su7/La rassegna d’autore SPIN

094516642-724ba627-810e-48cb-b0b8-9ee795068f64
Scritto da Super User

094516642-724ba627-810e-48cb-b0b8-9ee795068f64


Prime pagine

 

Cede cavalcavia sula A14, 2 morti: «La strada andava chiusa»

 

Renzi all’attacco: «Più riformismo contro i populisti»

 

I giudici: «I padri gay possono adottare»

 

Voucher: tetto massimo a 3mila euro

 

Approvato in Senato il Ddl povertà

 

Trump invia i marines a Raqqa contro l’Isis

 

Oggi comincia Lexfest

 

 

LexFest 2017 

Dopo (tra gli altri) Panorama, L’Espresso, Huffington Post, Avvenire, Quotidiano nazionale, il Dubbio, a occuparsi della seconda edizione di LexFest (10-12 marzo) oggi ci sono anche il Messaggero, Libero, il Foglio, Italia Oggi, la Verità e ancora il Dubbio.

 

Su Libero Francesco Specchia intervista l’ex pm Carlo Nordio, che domani alle 11.30 nell’ambito del LexFest terrà una lectio magistralis dal titolo “Giustizia, una parola antica spiegata ai giovani”: «Nella lectio di domani partirò dal concetto che in Italia c’è una crisi culturale sulla struttura stessa della pena che oggi non si capisce più a cosa serva: è rieducativa o punitiva? Per me dovrebbe solo servire nella sua funzione di allarme sociale. Lo Stato deve agire sennò perde di credibilità. La pena sempre più incerta è l’elemento che mette in discussione l’intero sistema carcerario, perché crea più problemi di quanto riesca a risolverne: l’abuso di carcerazione preventiva, il suicidio».

 

Italia Oggi invece pubblica un abstract della stessa lezione di Carlo Nordio: “La crisi della giustizia penale può essere affrontata sotto due aspetti quello filosofico-culturale e quello pragmatico operativo. La crisi coinvolge la funzione della pena e la struttura del sistema sanzionatorio. La pena sembra essere oggi come la virtù degli stoici: ha in sè stessa la sua ragione. Serve a placare l’allarme sociale e a dimostrare che lo Stato esiste e dovrebbe fare sul serio. Occorre rivedere la filosofia della sanzione e, in quest’ottica, rivedere l’intero sistema afflittivo”.

 

Il Foglio pubblica in esclusiva ampi stralci dell’intervento che Piero Tony terrà sabato 11 marzo alle ore 12.30 nella seconda edizione di LexFest a Cividale del Friuli: “ ‘Se questa è giustizia’. Buone ragioni per ripensare le indagini preliminari e la custodia cautelare. Oggi sarebbe più corretto parlare di centralità delle indagini non preventive, in quanto sovente seguite dal nulla. Sarebbe bello che la custodia in carcere venisse applicata soltanto quando tute le altre misure risultassero inadeguate”.

Sul Messaggero si parla del premio LexFest nella sezione diritto che sarà assegnato all’ex procuratore di Venezia Carlo Nordio.

 

La tragedia del cavalcavia

Ieri il ponte che attraversa l’autostrada A14 all’altezza di Camerano, nelle Marche, è crollato. La vettura che stava transitando è rimasta schiacciata. Morti sul colpo il conducente della vettura e sua moglie. Feriti i tre operai che erano sul ponte, interessato da lavori di ampliamento. Polemiche tra i sopravvissuti perché l’autostrada avrebbe dovuto essere chiusa. La tesi del pm: «Errore umano». Ne scrive Virginia Piccolillo sul Corriere della Sera.

 

Politica

Federico Geremicca sulla Stampa intervista l’ex premier Matteo Renzi, alla vigilia della convention Pd al Lingotto di Torino: «Mi viene da ridere quando mi accusano di aver messo su un sistema. Ridicolo. Sui cambiamenti non abbiamo osato troppo, ma troppo poco. Dagli 80 euro in poi abbiamo fatto tante cose. L’interrogativo ora riguarda il ruolo di una grande forza di centrosinistra di fronte alla protesta dilagante. Dovremmo attuare uno spiccato riformismo per arginare il populismo».

 

Carlo Bonini su Repubblica fa luce sul caso Lotti – Consip ipotizzando le strategie difensive del ministro: “Le cimici, gli sms e i testimoni ex amici. Lotti prepara la difesa ‘parola contro parola’. Il ministro al varco dal voto di sfiducia. Dal piano giudiziario a quello politico, ecco tutti i nodi ancora da sciogliere in vista del passaggio in aula.

 

Il reddito di inclusione è legge. Ieri il Senato ha approvato definitivamente il provvedimento per combattere la povertà, che introduce il sussidio di 500 euro al mese per le famiglie in difficoltà. Ne scrive Giusy Franzese sul Messaggero.

 

Carlo Fusi sul Dubbio si mostra nostalgico per un ritorno del leader di Fi, Silvio Berlusconi, “leader eterno e unico asso vincente, nocciolo duro dello schieramento anti sinistra e perno dell’alternativa all’avanzata grillina”. Del resto chiunque abbia provato a mettersi davanti al Cavaliere è stato “spianato” o è finito “sfiatato”.

 

Economia

Intesa sui voucher: tetto massimo a tremila euro. Valentina Conte su Repubblica: “Voucher solo per le famiglie e le imprese individuali con zero dipendenti. Esclusi dall’uso dei ticket tutte le altre aziende, le pubbliche amministrazioni, i sindacati e i periti”.

 

“Padoan ora studia la privatizzazione della Cassa depositi”. Titola così il suo articolo sul Corsera Lorenzo Salvia che poi prosegue: “Le privatizzazioni ripartono da Cassa depositi e prestiti, controllata dal ministero dell’Economia che gestisce il risparmio postale. Sarebbe collocato il 15%, pari a 5 miliardi”.

 

«Nell’Eurozona restano rischi a ribasso sull’economia anche se meno pronunciati». Lo ha detto il presidente della Bce Mario Draghi. Migliorano le prospettive per crescita e inflazione e «non esiste più l’esigenza per ribadire la necessità di intervenire con nuove iniziative». Sul Sole Alessandro Merli.

 

Mps avvia la trattativa con Bruxelles per la revisione del piano industriale. Il cda ha rivisto le perdite 2016 in calo da 3,4 a 3,24 miliardi. Ne scrive Luca Davi, sempre sul Sole.

 

Esteri 

Assange offre alle aziende i segreti della Cia. Il capo di Wikileaks è pronto a rilasciare nuove informazioni sui metodi di spionaggio a gruppi come Apple e Google. Ne scrive Giuseppe Sarcina sul Corsera.

 

Washington invia i marines per l’assalto finale a Raqqa: ecco la mossa definitiva del presidente Trump nella lotta al terrorismo islamico. C’è un’intesa di massima con Mosca: verranno inviati mille soldati Usa sul terreno per la guerra all’Isis. Ne scrive sulla Stampa Giordano Stabile.

 

Su Repubblica il reportage di Pietro Del Re sulle votazioni in Olanda: “Il viaggio alla vigilia delle elezioni legislative del 15 marzo. Perché il leader del partito xenofobo è il grande favorito. Lo dipingono come il salvatore del Paese. Attribuiscono a Geert Wilders, il candidato islamofobo dai capelli platino, le doti del messia politico”.

 

Giustizia

Il tribunale di Firenze riconosce il diritto di adottare a due coppie omosessuali. È la prima volta in Italia. Sentenza rivoluzionaria. Michela Marzano (Repubblica): “Il riconoscimento da parte del Tribunale per i minorenni di Firenze dell’adozione di due bambini da parte di una coppia gay non è soltanto un passo avanti nel riconoscimento di pari diritti per le coppie omosessuali ed eterosessuali”.

 

Caso Marra, le carte “parlano” chiaro: «Per la Raggi decideva lui». Dalle carte dell’inchiesta emerge come Raffaele Marra fosse un vero e proprio “sindaco ombra”. La raggi prova a difendersi definendo la sua nomina un «errore». Ne scrive sul Messaggero Cristiana Mangani.

 

Terrorismo

Allarme terrorismo a Düsseldorf. Alla stazione della cittadina tedesca verso le 21 un uomo armato di ascia ha ferito almeno sei persone. Testimoni parlano della presenza di complici. Due gli arresti. Altri due uomini in fuga. La notizia, tra gli altri, è riportata dal Giornale.

Riguardo l'autore

Super User

Scrivi un commento