Il cristiano pensa secondo Dio e per questo rifiuta «il pensiero uniforme, il pensiero uguale, il pensiero debole».

Lo ha detto papa Francesco nella messa alla Casa Santa Marta. Bergoglio ha affermato che, per capire i «segni dei tempi», un

Un documento potente e pragmatico, e insieme intriso di spiritualità e umanità. Tale è l'«Evangelii gaudium», secondo testo magisteriale del papa latinoamericano pubblicato oggi. Si tratta di una Esortazione apostolica rivolta agli ecclesiastici e

Papa Francesco ha nominato monsignor Alfred Xuereb, delegato per la "Pontificia Commissione referente sull'Istituto per le Opere di Religione" e per la "Pontificia Commissione referente di studio e di indirizzo sull'organizzazione della struttura

«Anche i sacerdoti devono confessarsi, anche i vescovi: tutti siamo peccatori. Anche il Papa si confessa ogni quindici giorni, perché anche il Papa è un peccatore». E anche questa è una "confessione", da parte di Papa Francesco: quella di ricorrere

«Perché soffrono i bambini? Perché muoiono i bambini? Se viene intesa come la fine di tutto, la morte spaventa, atterrisce, si trasforma in minaccia che infrange ogni sogno, ogni prospettiva, che spezza ogni relazione e interrompe ogni cammino». Lo

«Il Sommo Pontefice ha appreso con trepidazione la notizia dell'alluvione che ha colpito codesta terra di Sardegna, provocando inondazioni e causando perdite di vite umane, feriti e ingenti danni e disagio in tante famiglie».

Sua Santità «desidera

Post recenti

Twitter Update

Chi Siamo

Voce Alta è una testata giornalistica che scegliedi non accodarsi al mainstream, preferendo concentrarsi sulle tante notizie... LEGGI TUTTO

Contattaci

Per contattare la redazione di Voce Alta scrivi a: vocealtaweb@gmail.com