Dopo il periodo di quarantena nazionale, gli italiani tornano gradualmente alla quotidianità, con 4,4 milioni di persone che stanno tornando a circolare. Ovunque, specialmente lungo i principali snodi cittadini, le Forze dell’Ordine stanno pattugliando in tutta Italia la prima giornata di allentamento.

A Milano la centrale operativa della Polizia Locale assicura: «Volumi ancora leggeri, ma i viali di scorrimento tra la Fiera e il Monumentale, con l'arrivo del traffico da nord in piazzale Kennedy, svincolo in entrata dalle autostrade A4 e A8/A9, sono molto animati. C'è traffico in tutto il capoluogo lombardo ma al momento è scorrevole, nessuna criticità». Un centinaio di persone stamattina hanno atteso in coda per i controlli d’accesso al treno Frecciarossa previsto per le 7:10 e diretto verso il Meridione, Roma prima e Napoli poi, registrando poco ritardo e in generale il buon funzionamento del sistema previsto. Per consentire di mantenere le distanze di sicurezza e quindi l'alternanza del posto sono stati messi in vendita solo una parte dei posti disponibili.

A Torino si segnala la riapertura dei parchi pubblici, specialmente il Parco del Valentino ma al contempo un forte aumento del traffico automobilistico nel centro storico, mentre i negozi restano in maggior parte chiusi. Visuale curiosa quella della Laguna di Venezia, che risulta ancora semivuota priva dei suoi turisti, come dimostra il poco flusso presso il terminal automobilistico di Piazzale Roma, mentre il personale del trasporto pubblico Actv assicura il distanziamento tra i passeggeri. Più traffico a Mestre. A Genova riaperti i parchi, passeggiate e cimiteri, mentre permane il divieto all’uso dei lidi. A Firenze è stato imposto il limite di 44 passeggeri per ogni tram, rispetto ai 270 che il mezzo può solitamente trasportare. Sono previste oltre 900 corse giornalieri.

Nella Capitale la capienza dei mezzi pubblici è stata ridotta al 50%, con obbligo di mascherina e distanza di sicurezza. In servizio circa 1300 bus e convogli con riapertura delle linee Roma-Viterbo, Termini-Centocelle e Roma-Lido ma solo in servizio diurno. Le Ztl (centro, Tridente e Trastevere) sono aperte ma tornano le strisce blu a pagamento. A Villa Pamphili, come in numerosi punti della città, sin dall’alba sono stati numerosi i cittadini che sono tornati a passeggiare e correre.

L’Azienda napoletana mobilità lamenta invece nella città partenopea il mancato rispetto di molti abitanti dell’uso dei guanti, come richiesto per chi sale a bordo di tutti i mezzi pubblici di trasporto, mentre tutti indossano regolarmente la mascherina. Non si registrano affollamenti sui treni della Circumvesuviana, mentre il traffico in centro e sulla Tangenziale risulta intenso ma scorrevole. Presso lo stabilimento Fca di Pomigliano d'Arco rientrano nel frattempo 30 operai, testimoniando la lenta ripresa delle attività dello stesso.