New entry e ritorni. Sorprese, conferme e clamorose esclusioni. Il numero è lievitato a 52 incarichi di sottogoverno, di cui 42 Sottosegretari e 10 viceministri: è quanto emerge dalla riunione del Consiglio dei Ministri in corso a Palazzo Chigi. La maggioranza va al Movimento 5 Stelle con 21 incarichi, e 6 viceministri. Al Pd vanno 18 Sottosegretari e 4 viceministri, a Leu 2 Sottosegretari e 1 a Maie. New entry assolute quasi tutti i viceministri a cominciare dal deputato regionale siciliano Giancarlo Cancelleri vice ministro alle Infrastrutture, seguono poi Marina Sereni del Pd e viceministro agli esteri e Pierpaolo Sileri, 5 Stelle alla Salute. Anna Ascani Pd vice all'Istruzione, Vito Crimi 5 Stelle e Matteo Mauri Pd vice al Viminale. E ancora Antonio Misiani vice ministro all'Economia. Per Emanuela Del Re M5s si tratta invece della confema a vice ministro alla Farnesina.

New entry anche per tre Pd, Sandra Zampa e Roberto Morrasutt e Alessia Morani, rispettivamente  alla Salute, alle Infrastrutture, con delega alla Capitale, e allo Sviluppo economico. Matricole anche al Ministero del Lavoro: Stanislao Di Piazza (M5s) e Francesca Puglisi (Pd). Clamorosa l'esclusione di Emanuele Fiano,Pd, dato per sicuro al Viminale dove invece viene confermato per i 5 Stelle Carlo Sibilia. Mario Turco (M5s) alla programmazione economica e investimenti e Andrea Martella (Pd) all'Editoria sono i due nuovi Sottosegretari alla presidenza del Consiglio.

Il Pd incassa quindi 18 sottosegretari, di cui 4 viceministri) rispetto ai 20 sottosegretari M5S, di cui 6 vice pur avendo metà deputati e senatori. C'è soddisfazione al Nazareno per l'esito della trattativa sui sottosegretari, considerata un successo come per la squadra dei ministri.

Dei 42 sottosegretari nominati stamani dal Consiglio dei ministri, 14 sono donne. E' quanto si evince scorrendone l'elenco. Anche tra i ministri le donne sono solo 7 su 22. Il dicastero più "rosa" sarà il Mise, con tre sottosegretarie (Alessandra Todde, Mirella Liuzzi e Alessia Morani). Due sottosegretari donna li avrà la Cultura (Anna Laura Orrico e Lorenza Bonaccorsi), l'Istruzione (Lucia Azzolina e Anna Ascani, che sarà viceministro) e il Mef (Cecilia Guerra e Laura Castelli, confermata viceministro). Simona Malpezzi sarà ai Rapporti con il Parlamento, Laura Agea alle Politiche Ue, Marina Sereni, sarà viceministro degli Esteri, Francesca Puglisi al Lavoro e Sandra Zampa alla Salute.