Si è tenuto oggi presso la sala Koch del Senato della Repubblica il convegno “Clima: il tempo cambia”. Tra gli invitati anche Greta Thunberg, la giovane attivista svedese per lo sviluppo sostenibile contro il cambiamento climatico. La sala ha esaurito tutti i posti a sedere e in piedi, tanto da non poter permettere l’ingresso a tutti i giornalisti presenti già dalle 9:00 e da richiedere una verifica sulla sicurezza da parte dei vigili del fuoco.

È stato il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ad accogliere la giovane attivista, ringraziandola per la sua presenza. «Senza di te, - aggiunge - senza il tuo coraggio, senza il tuo esempio, cara Greta, la strada per portare i temi ambientali al centro del dibattito politico internazionale sarebbe stata più difficile, più tortuosa».

Greta tuttavia non ha perso tempo ed è voluta subito andare al sodo. «Tanta gente importante si congratula con me, ma non so di che cosa si congratuli. Milioni di studenti sono andati in sciopero per il clima, e nulla è cambiato, le emissioni continuano come prima. E allora perché queste persone importanti si congratulano con me? Noi siamo scesi in piazza non per farci i selfie, ma perché vogliamo che voi agiate. Lo facciamo per reimpossessarci dei nostri sogni e delle nostre speranze».

Ha poi proseguito: «Quando vogliamo fare una cosa, i mezzi li troviamo. Il problema è che nulla viene fatto per fermare la distruzione del clima. La crisi climatica è la più semplice da affrontare e la più difficile. Sappiamo cosa dobbiamo fare: fermare i gas serra. Ma è anche la più difficile da affrontare. La nostra economia dipende dalle fonti fossili che distruggono l'ecosistema». Ha accusato infine “i potenti” di non avere prestato attenzione agli scienziati, minacciando l’arrivo del cambiamento.

Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa celebra la giovane «Per noi quello che sta facendo è importantissimo: non in quanto Greta ma perché rappresenta tutti i giovani del mondo e quindi anche i giovani italiani». 

Ieri Greta aveva incontrato in Vaticano Papa Francesco durante una fugace udienza. «Il Santo Padre ha ringraziato e incoraggiato Greta Thunberg per il suo impegno in difesa dell'ambiente, e a sua volta Greta, che aveva chiesto l'incontro, ha ringraziato il Santo Padre per il suo grande impegno in difesa del creato», ha riferito ai giornalisti il direttore della Sala stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti.

Il viaggio di Greta continuerà domani: l’attivista svedese parteciperà in piazza del Popolo a “Friday For Future Roma”, dove è previsto anche un suo intervento.