Il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin, questa mattina, ha prestato giuramento nella lussuosa sala di Sant'Andrea del Gran Palazzo del Cremlino. Putin ha inaugurato il suo quarto mandato presidenziale, con una mano destra sulla Costituzione: rimarrà al potere almeno fino al 2024. “Ritengo un mio dovere e la missione della mia vita fare tutto il possibile per la Russia, per il suo presente e per il suo futuro", ha affermato il Presidente.

Lo “zar” si è poi spostato dal suo ufficio al Cremlino al Gran Palazzo del Cremlino, dove ha giurato, a bordo di un'auto russa “Cortege”. Il presidente è stato ripreso in diretta tv seduto dietro la sua scrivania e senza giacca. Poi si è alzato, ha indossato la giacca e si è incamminato lungo i corridoi del Korpus 1 del Cremlino verso l'auto che l'avrebbe portato al Gran Palazzo per il giuramento.

Durante il discorso, il Presidente ha ribadito gli obiettivi del prossimo mandato: “Aumentare il reddito reale dei cittadini russi sarà un compito importante per la leadership del paese nei prossimi anni, in generale il nostro compito chiave per i prossimi anni è un aumento significativo del reddito reale dei cittadini. E ora c'è una buona base per farlo. L'economia è diventata più stabile, ha gestito il forte calo dei prezzi del petrolio, i tentativi di mettere pressione attraverso le sanzioni, i cambiamenti delle impostazioni politiche globali."
 

Il Cremlino sostiene che “le azioni del governo hanno permesso di superare il crollo dell'economia, assicurare il ripristino e la rivitalizzazione di molti settori”. Putin ha anche detto che l'aumento degli stipendi dei dipendenti statali, compresi medici, insegnanti e altri professionisti, “è stato un risultato importante”.
 
Il Presidente ha sottolineato l'importanza della continuità e la ricerca di nuovi metodi in un incontro con i membri del governo, secondo quanto riferito da un comunicato stampa del Cremlino.