Borse Ue, fondi Usa all’attacco

Si allunga la lista dei grillini che non hanno restituito i soldi come promesso

Arianna Fontana medaglia d’oro nello short track alle Olimpiadi

Stuprata da un senegalese già espulso, nel cuore di Roma, una clochard di 75 anni

 

Economia

Borse Ue, fondi Usa all’attacco. Puntati 103 miliardi sul crollo. Gli hedge fund raddoppiano le scommesse ribassiste: boom di short selling su banche e imprese. Sul Sole ne scrivono Franceschi e Monti. Tra le società europee più bersagliate dai ribassisti la nostra Unicredit, Allianz, Deutsche Bank, Ericcson, Asml, Eni.

Prevale il buonsenso e nel mondo politico c’è apertura verso un avvio graduale della e-fattura, con incentivi. Ne scrivono Marini e Parente sempre sul giornale della Confindustria.

E nelle stesse pagine anche la notizia che il Creval è pronto all’aumento di capitale da 700 milioni: verso uno sconto al 15%. Ne scrive Luca Davi.

Sul Messaggero, Del Vecchio scrive che il fondo cinese Orient Hontai ha rilevato il 54% del gruppo spagnolo che si è aggiudicata i diritti del calcio italiano e iberico.

 

Politica

Renzi punta sulla minoranza silenziosa? Maria Teresa Meli sul Corriere della Sera ancora si presta ad assecondare le ‘letture’ offerte dagli (o dallo?) spin doctor di Matteo Renzi. Ah, ci informa anche che Prodi e Veltroni partecipano al voto. Ma secondo «alcuni parlamentari PD» non sarebbe per il partito una buona notizia. Devono essere convinti che siano più attrattivi Orfini e Richetti.

Francesco Maria Del Vigo – esperto di grillini – si occupa dello scandalo rimborsi che sta travolgendo il movimento pentastellato. Sul Giornale.

L’ex ministro Claudio Scajola si candida a sindaco di Imperia. Ne scrive Marco Menduni su Il Secolo XIX.

Applausi dei commercianti, Berlusconi fa il pieno all’assemblea di Confcommercio. Applausi anche per Bonino. Ne scrive Antonella Baccaro sul Corsera.

Nelle stesse pagine, Andrea Senesi intervista il candidato presidente della Lombardia per il centrosinistra, Giorgio Gori che chiede di non votare per il candidato di Liberi e Uguali e si dice convinto di recuperare i 6 punti percentuali che lo separano da Attilio Fontana (centrodestra), ovvero strapparne 3,5.

Repubblica, in cronaca di Napoli, dà spazio al parlamentare uscente PD, Simone Valiante, che denuncia: «A Caserta, comitati di cosentiniani sostengono il figlio di De Luca». Intervista a firma Ottavio Lucarelli.

 

Società

Travolse e uccise il ciclista Scarponi, si lascia morire senza curarsi. Ne scrive Evangelisti sul Messaggero.

Marco Zucchetti sul Giornale osserva il boom delle aggressioni che hanno colpito dagli insegnanti ai poliziotti e ne deduce (un po’ in ritardo) che «l’autorità è calpestata».

Nelle stesse pagine, Nino Materi racconta dell’indicazione del Viminale alle questure: «Ora cercate i nigeriani irregolari». E l’ex procuratore Roberti dice: «la Mafia africana fa riti sacrificali».

Montalbano da record. La prima puntata della nuova serie fa ascolti da Nazionale e Sanremo.  Così Satta sul Messaggero.

Sul Fatto Quotidiano, Valeria Pacelli ci informa che la procura indaga sulle accuse a Brizzi. Ma senza indagati. Una notizia non necessariamente positiva per il regista.

 

Esteri

Su Repubblica, il colloquio di Anais Ginori con Emmanuel Macron: decisivo il voto in Italia, serve un partner forte per l’Europa.

L’Anc – scrive Il Sole 24 Ore – il partito che fu di Nelson Mandela, ha ordinato l’ultimatum al presidente sudafricano Zuma affinché si dimetta. Le accuse di corruzione del capo di uno degli stati più importanti del continente africano sono troppo forti ed evidenti.

Per restare in argomento, accuse di corruzione, frode e abuso di fiducia, anche per il presidente israeliano Netanyahu. Così Davide Frattini sul Corsera.

Sul Manifesto, la famiglia Regeni denuncia il fallimento degli ultimi cinque mesi, ovvero dal ritorno dell’ambasciatore italiano al Cairo nella persona di Giampaolo Cantini.