Oggi alle ore 8.20 un ordigno artigianale è esploso nella metropolitana di Londra in un convoglio nei pressi della stazione di Parson Green. Il bilancio dei feriti ammonterebbe a 22 persone, fortunatamente nessuna di queste in gravi condizioni. 
La polizia avrebbe identificato un sospetto nell'ambito delle indagini sull'attentato a Londra, aiutati dalle immagini delle telecamere che controllano tutte le stazione della metro londinese.

Secondo i media, all'interno del vagone dove si è verificata l'esplosione sono stati visti dei contenitori sospetti. I passeggeri, allarmati, hanno lasciato in fretta il convoglio generando una pericolosa calca nonappena il treno si è fermato alla stazione.
Secondo Scotland Yard si è in presenza di un episodio di terrorismo e, conseguentemente, è imponente il dispiegamento di agenti armati ora presenti nella stazione metro, in ottemperanza del protocollo anti-terrorismo. Due sono gli ordigni: il primo è esploso solo parzialmente, il secondo invece è rimasto inesploso ed è stato poi disinnescato dagli artificieri.

Ferma la condanna del sindaco di Londra, Sadiq Khan: "Londra condanna gli odiosi individui che usano il terrorismo per metterci in pericolo e distruggere il nostro modo di vivere. Come Londra a dimostrato più volte, non saremo mai intimiditi o sconfitti dal terrorismo".