Prima pagina

 

Vaccini, diffida del governo

 

Sgravi alle imprese

 

Italia batte Israele di misura

 

Morta di malaria a 4 anni. Mistero sul contagio

 

Politica

Massimo Franco prende spunto dalla soluzione preistorica del Veneto per spiegare con dovizia di argomenti come le ambizioni autonomiste che si concretizzeranno nel referendum promosso da Maroni e Zaia il 22 ottobre nascono «con le peggiori premesse».

 

Vitalizi e ius soli. Secondo il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti, «Gentiloni finisce nella trappola Pd».

 

Sul Corsera, Giuseppe Alberto Falci dà voce a Maurizio Lupi che in un’intervista dice: «Lo ius soli? Abbiamo ben altre priorità: ad esempio bloccare l’aumento dell’Iva».

 

Intanto su Avvenire, Marcello Palmieri fa il quadro tra ius sanguinis, ius soli e ius culturae e spiega come si diventerà italiani se passa la legge al Senato su cui Lupi, appunto, chiede un supplemento di riflessione.

 

Tensione a sinistra tra Mdp e Pisapia. Ne scrive Repubblica che dà voce alle preoccupazioni di Pisapia di cui è una sostenitrice accanita.

 

Marco Menduni racconta sul Secolo XIX che Renzi va a Sarzana per presentare il libro e dice: «in Liguria abbiamo perso ma se ritroviamo l’unità del Pd ci prenderemo le nostre rivincite. Sullo ius soli la fiducia non sarebbe uno scandalo». Se lo sente Lupi…

 

Massimo Rebotti sul Corsera consegna un’intervista meravigliosa a Casini che racconta dello scontro con Di Battista e lo cazzia duramente ma con i giusti argomenti: «a 30-40 anni hai un’incredibile voglia di arrivare, lo capisco. Ciò che non perdono è la cialtroneria di alcuni. Quando alle riunioni del gruppo arrivava Andreotti, noi ascoltavamo, non avevamo la presunzione di sapere tutto». E ancora: «questi ‘nuovi’ politici cambiano discorso a seconda della platea: agli israeliani dicono una cosa, ai palestinesi un’altra ma non funziona così».

 

Tutti i giornali danno spazio alle fotografie scattate da Berlusconi all’autogrill: in bella posa e ottima forma, dimagrito, il Cav è ritornato molto pop.

 

Bravo Antonio Rapisarda che illustra tutti i punti di divisione tra centro e destra, «non solo Tajani». Sul Tempo si va dal fisco, alle primarie, alla legge elettorale, ai rapporti con l’Europa.

 

Bello il pezzo di David Allegranti sul Foglio su ciò che resta del bluff grillino a dieci anni dal primo V-Day. Si sceglie di dare voce agli ex parlamentari del movimento: «poche idee ma confuse, sono come tutti gli altri anzi forse anche peggio». Sicuramente.

 

Il Giornale svela che Roberto Di Steano, sindaco azzurro di Sesto San Giovanni (che aveva chiuso alle moschee, alle feste musulmane e aveva rifiutato le spese funebri per il killer islamico di Berlino), è stato raggiunto da minacce di morte.

 

Gianfranco Rotondi sul Dubbio affronta il tema della «macchina del fango contro la politica»: «è irrimediabile tutto ciò? Nossignori, è rimediabile. Basta avere il coraggio di smarcarsi: i partiti tornino a parlare di politica senza rincorrere le banalità».

 

Per Marco Antonellis, sulla Verità, «l’effetto Sicilia fa crescere il centrodestra»

 

Esteri

Minniti-Haftar vertice segreto a Bengasi. Ne scrive sul Corsera Lorenzo Cremonesi e sul Messaggero Fabio Nicolucci.

 

Sul Sole 24 Ore, ma un po’ ovunque, l’emergenza Nord Corea. Per il ministro degli Esteri francese anche l’Europa presto potrebbe essere a tiro dei missili coreani. L’Onu prepara su spinta degli Usa l’embargo ma Putin è contrario e avverte: «le sanzioni sono inutili. I nordcoreani mangeranno erba pur di non rinunciare al nucleare».

 

Sul Corriere, l’intervista ad Angela Merkel: «Voglio il meglio per l’industria dell’auto, ma non dimentico clima e riduzione delle emissioni. La mia strategia anti arroganza? Leggere sulla stampa ciò che dicono i critici».

 

Vita

In secca la sorgente del Po. Se ne occupa La Stampa con un servizio interessante a firma Garassino.

 

Economia

Pronti gli sgravi alle imprese – sulla notizia punta Repubblica – ma anche stretta sui giochi (sale dimezzate) come evidenzia il Messaggero. Il piano del Tesoro contro le slot machine: riduzione anche per bar e tabacchi, distanze minime dalle scuole. Per i giovani taglio dei contributi del 50% ma c’è l’ipotesi del mini sconto fiscale per tutti.

 

Interessante la riflessione di Carlo Carboni sul Sole 24 Ore che parte da un dato allarmante: «in Italia gli under 35 che si fermano alla terza media sono di nuovo in aumento».

 

Nelle stesse pagine, Luca Orlando si dedica alle notizie che giungono dalla borsa di Londra, secondo cui le pmi italiane sono prime per crescita nella Ue.

 

Ancora il quotidiano della Confindustria annuncia una maxifusione nell’aerospaziale Usa: United Technologies rileva Rockwell per 30 miliardi, nasce il quarto big mondiale. Boeing minaccia lo stop ai contratti con le due società. A firma Marco Valsania.

 

Malaria

Il contagio della piccola Sofia potrebbe essere avvenuto in ospedale. Il Messaggero pubblica un intervento di Silvio Garattini.

 

Stupro di Rimini

Stefano Zurlo sbircia i verbali e scrive: Butungu stuprò il trans due volte. Sul Giornale.

 

Tv

Sul caso Fazio, costi e modalità della nuova stagione di «Che tempo che fa» si muove l’anticorruzione anche a seguito dell’esposto del deputato Pd, Michele Anzaldi. Insomma, proprio tutto chiaro non deve essere.

 

Pedofilo in circolazione

Secondo Anna Maria Greco, che ne scrive sul Giornale, il gip di Reggio Emilia, Giovanni Ghini, rischia trasferimento d’ufficio e processo disciplinare per aver scarcerato un pachistano reo confesso di abusi su un minore disabile.

 

Calcio

L’Italia prima si risparmia e poi arranca. Si impone su Israele grazie a Immobile.