Un ventenne italo-marocchino, Youssef Zaghba, è stato identificato come il terzo terrosista dell'attacco di Londra di sabato scorso. Il giovane venne fermato a Bologna nel marzo 2016 mentre era intento a prendere un volo diretto a Instanbul.

Da quel momento e per tutto il periodo in cui Zaghba rimase in italia fu sottoposto a monitoraggio da parte delle forze dell'ordine, poi, una volta trasferito a Londra, sarebbe stata fatta un'apposita segnalazione agli inglesi. Questa circostanza risulta però smentita da Scotland Yard che ha dichiarato, secondo quanto riportato dalla Bbc, che Zaghba non era una "persona di interesse" per la polizia, nè per l'intelligence interna MI5.