Il ministero della Salute ha deciso di ritirare dal mercato un lotto, potenzialmente dannoso per la salute, di bottigliette d’acqua da mezzo litro. Inoltre, invita tutti i possessori di bottigliette d’acqua “San Benedetto – Fonte Primavera” di controllare il lotto della bottiglia e qualora dovesse essere quello contaminato (23LB8137E) di non bere l’acqua e di riportarla indietro.

Il caso riguarda un lotto di "San Benedetto - Fonte Primavera", nel formato da mezzo litro, imbottigliata nello stabilimento Gran Guizza, con numero identificativo 23LB8137E, con data di scadenza 16/11/2019.

Il ministero della salute ha deciso per il ritiro del lotto a causa dell’alta presenza idrocarburi aromatici come xilene, trimetilbenzene, toluene ed etilbenzene. La presenza delle sostanze è stata riscontrata in alcune bottigliette prese da un distributore automatico e sottoposte ai controlli ministeriali.

La società produttrice ha disposto l’immediato ritiro dagli scaffali delle bottiglie e ha invitato i consumatori che hanno già comprato le bottiglie sospette a riportarle nei punti vendita. L’azienda ha precisato che il problema riguarda solo il lotto specificato precedentemente e che il resto della produzione risulta conforme con gli standard di qualità aziendali e del ministero della Salute.

La San Benedetto ha spiegato in un comunicato diffuso ieri che «sta collaborando con le autorità per l’accertamento delle eventuali cause e la risoluzione della problematica».