L'Osservatorio europeo delle droghe ha reso pubblico il rapporto annuale con i dati relativi alle tossicodipendenze nel 2015. L'Italia, sensibilmente al di sotto della media europea sulla mortalità per overdose, si piazza in alto nelle classifiche per l'uso di cannabis, oppioidi e cocaina.

Il 19% dei ragazzi italiani ha infatti fatto uso di cannabis nel corso deli ultimi dodici mesi, percentuale inferiore solo al dato della Francia che ha registrato il 22,1% nello stesso intervallo di età. Quanto alle altre sostanze stupefacenti i dati per l'Italia indicano che il 7,6% della popolazione adulta hanno fatto uso almeno una volta di cocaina, il 3,1% di ecstasy e il 2,8% di anfetamine.

Basso il tasso di mortalità indotta dalla droga sugli adulti tra i 15 e i 64 anni: si parla infatti di 7,8 morti per milione, contro la media europea che supera i 20 morti per milione.