Il quotidiano spagnolo "El Mundo" riporta come il governo italiano abbia deciso di varare una legge che imponga ai genitori di sottoporre i figli alla somministrazione di dodici vaccini obbligatori. Per chi non dovesse rispettare il calendario degli interventi sono previste sanzioni pecuniarie o addirittura il rischio di non poter iscrivere il figlio a scuola. Il decreto, in vigore da settembre, porterà a quattordici i Paesi dell'Unione europea con uno scadenzario di vaccinazioni obbligatorie. La Spagna non rientra tra questi Stati, infatti nel Paese di re Juan Carlos a raccomandare e a disciplinare il meccanismo dei vaccini sono le singole regioni.