"Sui vaccini sono il primo firmatario di una legge regionale, ora in discussione in Consiglio regionale, che rende obbligatoria la vaccinazione per l'accesso agli asili nido e alle materne, sia per i vaccini obbligatori che per quelli raccomandati. Forse è la decisione più forte e radicale finora presa. Ma il rischio è che queste come altre simili iniziative restino come 'grida' manzoniane". Lo afferma il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, uno dei fondatori di Articolo 1 - Movimento democratico progressista (Art1 - Mdp), in un post sul suo profilo Facebook.

"Sono consapevole, che l'applicazione di queste misure può risultare assai difficile se non ci sarà una adeguata educazione delle famiglie, prima di tutto delle puerpere nella fase di preparazione al parto e delle mamme nei nostri punti nascita - spiega Rossi - Inoltre è essenziale il coinvolgimento dei pediatri. Siamo l'unico paese ad avere una pediatria tanto diffusa e tanto accessibile come diritto per tutti i bambini".

"Le famiglie si fidano dei pediatri del Servizio sanitario nazionale - sottolinea Rossi - Se vogliamo davvero fare le vaccinazioni è a loro che dobbiamo rivolgerci per coinvolgerli a pieno titolo e renderli protagonisti della salute dei loro piccoli assistiti".