«Non è il caso di giocare a nascondino con 15 miliardi di euro per fare la flat tax. Anche perché lo devono dire a tutti gli italiani dove troveranno questi soldi. Spero che siano risorse fresche che servano alla flat tax senza che si tolga nulla agli italiani». Lo ha detto il vicepresidente del Consiglio e ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro Luigi Di Maio parlando a Taranto con i giornalisti a proposito di flat tax e manovra di bilancio. «Sulla manovra il tema - ha aggiunto - non è se anticiparla o meno, per me si può fare pure domani. Il tema è cosa ci mettiamo dentro. Stamattina ho sentito Garavaglia che non vuole dire dove sono i 15 miliardi di euro della flat tax 'altrimenti Di Maio me li ruba'. Non vorrei che per fare la flat tax - ha sottolineato il ministro Di Maio - si voglia togliere qualcosa agli italiani. Sono sicuro che non sarà cosi ma è meglio dirlo perché per me bisogna disinnescare le clausole di salvaguardia Iva che significa evitare aumenti Iva».

«I sindacati dei lavoratori sono di tutti» ha detto ancora Di Maio a proposito dell'annuncio fatto da Matteo Salvini, leader della Lega, che vuole incontrare a luglio, al Viminale, sindacati e imprese per discutere della manovra economica del Governo. «Ognuno li può incontrare», ha detto Di Maio, riferendosi sempre all'annuncio di Salvini. «Il tema non e se anticipare o meno questa manovra, per me si puo' fare anche domani, il tema è corsa ci mettiamo dentro». «Stamattina ho sentito Garavaglia dire - ha affermato Di Maio riferendosi al vice ministro della Lega - non dico dove sono i 15 miliardi di euro della flat tax altrimenti Di Maio me li ruba. Non è il caso di giocare a nascondino sui 15 miliardi di euro per fare la flat tax anche perché non è che li devono dire a Di Maio, li devono dire a tutti gli italiani, dove troveranno i 15 miliardi di euro per fare la flat tax».

Si può fare una manovra «anche in deficit se ci creano posti di lavoro, e «se si abbassa il cuneo fiscale aumenteremmo i posti Di lavoro in Italia e presenteremo la nostra proposta in legge di Bilancio»  ha dichiarato infine Di Maio.