«Ci sono tutte le premesse per un bellissimo 2019 e per gli anni a venire. L'Italia ha un programma di ripresa incredibile. C'è tanto entusiasmo e tanta fiducia da parte dei cittadini e c'è tanta determinazione da parte del governo». Così il premier Giuseppe Conte risponde ad Alessandro Poggi, inviato di Povera Patria, nell'intervista in onda stasera, in seconda serata su Raidue. 

Un’affermazione, quella del premier, che sta suscitando numerose reazioni a livello politico. Tra queste quella di Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato che ha scritto su Twitter: «Conte annuncia: sarà un 2019 Bellissimo! A Carnevale ogni premier vale. Fuga dalla realtà».

Anche da parte PD arriva un commento su Twitter con Maurizio Martina che scrive: «Presidente Conte, basta propaganda! Ma in che paese vive? Famiglie e imprese sono preoccupate e voi continuate a indebitarci per scelte sbagliate. Servono lavoro e investimenti che voi state bloccando».

Dichiarazioni del premier Conte arrivano anche dalla Biennale della cooperazione done il presidente del Consiglio, durante il suo intervento, ha ribadito che rispetto agli ultimi dati del pil, «Non c'è motivo per perdere la fiducia. Tutte le misure che abbiamo predisposto per il rilancio del Paese vengono in attuazione adesso e dispiegheranno appieno la loro efficacia soprattutto nel secondo semestre del 2019. Il futuro dell'Italia sarà positivo», perché «Abbiamo pensato ad una manovra economica espansiva e siamo pronti per questo scatto».

Riguardo invece alla TAV il presidente del Consiglioha dichiarato che «Non possiamo fermarci alla Tav. Stiamo completando l'analisi costi-benefici, ma stiamo lavorando a tanti altri cantieri: abbiamo sbloccato il Tap, il Terzo valico, il Brennero, stanno continuando i cantieri».