Sono iniziate questa mattina alle 8:00 le operazioni di spoglio nell’ambito delle elezioni regionali in Friuli Venezia Giulia. La consultazione fa seguito a quella di domenica scorsa in Molise, entrambe molto attese per le ripercussioni che avranno sulla formazione del nuovo governo.  

Il dato dell’affluenza alle 23, tuttavia, ha già scalfito il peso che questo voto potrebbe avere, dal momento che non ha raggiunto neanche il 50%

Nonostante il conteggio dei voti sia ancora in corso, ciò che è apparso chiaro fin dai risultati delle prime sezioni è che Massimiliano Fedriga, leghista candidato per il centrodestra, sarà il futuro governatore della regione Friuli Venezia Giulia. La coalizione, infatti, conferma i risultati positivi già conseguiti alle politiche, registrando in queste ore (quando mancano poco più di 150 sezioni alle 1.369 complessive) il 57,14% di preferenze per il candidato presidente, mentre le liste a lui collegate totalizzano oltre il 62%. L’ottimo risultato potrebbe diventare nelle prossime ore un buon argomento in mano a Matteo Salvini, segretario della Lega e leader del centrodestra, per rinnovare di fronte al Presidente della Repubblica le pretese della coalizione di formare un esecutivo.  

Il riconoscimento della vittoria di Fedriga è già arrivato da parte di uno dei suoi sfidanti, Sergio Bolzonello. Bolzonello è candidato per il centrosinistra, e ha raccolto quasi il 27% dei voti, che collimano con le preferenze ricevute dalle liste della coalizione. La forza politica che si posizione seconda, inoltre, è anche quella dell’amministrazione uscente, che con il Presidente Serracchiani ha governato il Friuli negli ultimi 5 anni. Molti commentatori hanno fatto notare che la mancata ricandidatura del governatore uscente fosse solo uno dei tanti segnali che indicavano una resa preventiva del Partito Democratico nella regione. «Ho appena sentito Massimiliano Fedriga al telefono e mi sono complimentato per il risultato che ha ottenuto, - ha detto Bolzonello - io ora starò all'opposizione con lo spirito di chi sa di lasciare una Regione in ottima salute e che tale dovrà rimanere nei prossimi 5 anni». 

Terza posizione, invece, per il candidato del Movimento 5 stelle, Alessandro Fraleoni Morgera, che a scrutinio ancora in corso segna poco meno del 12%, risultato comunque migliore di quello del partito che raggiunge invece appena il 7,2%

Quarto ed ultimo candidato è Sergio Cecotti, di Patto per l’Autonomia, che al momento oscilla attorno al 4%

All’interno delle formazioni politiche, si conteggia il peso dei singoli partiti. Fin da metà scrutinio la Lega si è tenuta saldamente in prima posizione, arrivando a contare in queste ore oltre 123mila voti, che valgono più del 35%. Secondo partito invece il Pd, con un risultato non dissimile da quello delle ultime politiche: fra il 18% e il 19%. Forza Italia stacca di quasi cinque punti il M5s, raccogliendo il 12% dei voti espressi. Buon risultato anche da Fratelli d’Italia, che supera il 5%.

Dal centrodestra arrivano le prime dichiarazioni di vittoria. «I primi dati che arrivano dal Friuli-Venezia Giulia – dice l’on. Gasparri di Forza Italia - confermano la annunciata vittoria del centrodestra che si delineerebbe con percentuali ancora più elevate e la marginalità sui territori del Movimento 5 Stelle». Anche Micaela Biancofiore, sempre del partito di Berlusconi, rilancia l’idea di un esecutivo di centrodestra, dal momento che, secondo la coordinatrice di Fi per il Trentino Alto Adige, «i feroci malvagi incomprensibili veti al Presidente Berlusconi e a Forza Italia si stanno rivelando un boomerang micidiale per i 5 stelle destinato a concretizzarsi da Brennero a Lampedusa». E dopo i complimenti dell’omologo veneto Zaia, anche Fedriga annuncia la vittoria in un post su Fb. «Grazie alla mia gente. – scrive il neogovernatore - Grazie alla mia terra. Ora al lavoro ascoltando e costruendo». Dal suo profilo Twitter, invece, Matteo Salvini fa sapere di essere pronto a governare. «Dopo i Molisani, anche donne e uomini del #FriuliVeneziaGiulia ringraziano il PD per l'egregio lavoro svolto, e salutano Di Maio & Compagni. – scrive il segretario della Lega - GRAZIE!!!!! #andiamoagovernare io sono pronto!». La Lega triplica i voti di Forza Italia, mentre è attesa a Trieste una conferenza stampa in cui saranno presenti sia Salvini che Fedriga. Quest'ultimo, ai microfoni di Radio 1, ha già dichiarato che il voto friulano conferma quello del 4 marzo, nella speranza che questo risultato «possa servire a qualcuno anche a Roma».