Pinocchio, la celebre favola della simpatica marionetta, nata dai racconti dello scrittore Carlo Collodi, pseudonimo del giornalista e scrittore Carlo Lorenzini, nato a Firenze il 24 novembre 1826, ha compiuto 193 anni il 24 novembre. La storia de “Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino”. Raccolto in un volume nel 1883 dopo essere apparso per la prima volta sul “Giornale per i Bambini” due anni prima, continua ad ammagliare e ad innamorare grandi e piccini, dopo che la sua storia è stata raccontata a teatro, al cinema, nei fumetti, nei cartoni e nell’arte. Non a caso infatti è attesissimo al cinema questo Natale un nuovo film di Matteo Garrone, assieme ad una mostra sul tema presso Villa Bardini a Firenze.

Presso il palazzo fiorentino la mostra “Enigma Pinocchio. Da Giacometti a LaChapelle” sarà aperta sino al 22 marzo 2020, proponendo un viaggio nell'arte contemporanea grazie alle opere di celebri autori.

Tornando al film di Garrone e prodotto da Archimede, Rai Cinema, Jeremy Thomas in associazione con Hanway Films e Le Pacte, la marionetta sarà interpretata da Federico Ielapi e con Roberto Benigni nel ruolo di Geppetto, dopo aver recitato a sua volta nel ruolo di Pinocchio nel 2002. Presenti anche Gigi Proietti come Mangiafuoco, Rocco Papaleo nei panni del Gatto e Massimo Ceccarini per la Volpe.

Ma anche teatro, con lo spettacolo “Mangiafoco” di Roberto Latini, che ha devuttato il 21 novembre a Matera e attiverà a Milano dal 28 novembre al 22 dicembre.

Pinocchio infine diventa anche un premio, che sarà consegnato a dieci personalità provenienti da diversi ambiti della società civile e militare.