La tecnologia continua a fare grandi progressi e, a seguito delle ultime vicende legate al mondo di Samsung e Huawei ed al loro momentaneo calo d’appeal (con il colosso cinese bloccato dalla guerra dei dazi tra Cina e USA) Apple è pronta a riconquistare un’ampia fetta di clienti lanciandosi nel mercato degli smartphone pieghevoli.

Il brevetto, un dispositivo con schermo e cover pieghevoli, è stato presentato all’ufficio competente nel gennaio 2018 negli Stati Uniti. Stando ai disegni mostrati nel documento, il nuovo smartphone (che sembra più un tablet, come i prototipi presentati in passato da Samsung e Huawei) si potrà piegare a metà del lato corto o addirittura in tre parti formando una “S”.

Numerose domande tuttavia gravano attorno all’effettiva fattibilità di generare simile prodotto, con la precedente esperienza Samsung che ha dovuto bloccare la vendita dei nuovi Galaxy Fold pieghevoli, dopo che diversi esemplari in dotazione in prova ai giornalisti hanno mostrato problemi di resistenza dello schermo, mentre Huawei ha bloccato il lancio del proprio Mate X a seguito dell’incertezza sul suo futuro nel mercato a seguito del blocco da parte degli Stati Uniti sui suoi prodotti.

Ci si domanda allora se il brevetto verrà effettivamente realizzato e rilanciato come prodotto commerciale, in un mercato che formalmente è atteso ma nella realtà stenta a partire.