Stop di Grillo alle ambizioni nazionali degli eletti locali. Con un post nel suo blog, il leader del Movimento 5 stelle chiarisce la linea: «Ogni portavoce eletto posta a termine il suo mandato e durante il suo svolgimento non può candidarsi a svolgere altre cariche. Chi ha iniziato a fare il sindaco nel 2016 – conclude Grillo – continuerà a farlo fino al 2021».

Quest’ultima puntualizzazione sembra un messaggio diretto a quella parte di Movimento intenzionata a promuovere la candidatura della sindaca di Torino Chiara Appendino alle primarie per la premiership in opposizione a Luigi Di Maio.