La Procura di Milano ha aperto un fascicolo sul caso dell'acquisto da parte del sottosegretario Armando Siri di una palazzina a Bresso, nel Milanese, con un mutuo di 585mila euro acceso con una banca di San Marino. Il fascicolo, da quanto si è saputo, al momento è senza indaganti né titolo di reato.

L’inchiesta è stata  affidata al procuratore aggiunto di Milano Fabio De Pasquale, che si occupa anche di casi di riciclaggio oltre che corruzione internazionale

Si tratta di un acquisto su cui è stato lo stesso notaio, al momento del rogito, a segnalare l'operazione sospetta all'Uif di Banca d'Italia sollevando sospetti sulla provenienza del denaro. Stando a quanto si apprende sabato scorso è arrivata in procura l'informatica del Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di finanza contenente la segnalazione dell'Unità di informazione finanziaria.

De Pasquale potrà occuparsi direttamente dell'indagine oppure assegnarla a uno dei componenti del suo pool.