Mercoledì prossimo il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede parteciperà al plenum del Csm, che ha all'ordine del giorno l'ampliamento delle piante organiche della Cassazione.

Intanto nel corso dell'assemblea dei soci svoltasi ieri pomeriggio nella sede del Csm il professor Renato Balduzzi è stato rieletto presidente dell'Associazione Vittorio Bachelet. Insieme a Balduzzi, costituzionalista all'Università Cattolica, formeranno il Comitato di presidenza dell'Associazione per il triennio 2009-2012 Giovanni Mammone, primo presidente della Corte di Cassazione; Riccardo Fuzio, procuratore generale presso la stessa; Celestina Tinelli, presidente degli Avvocati di Reggio Emilia; Ombretta Fumagalli Carulli, professore emerito di diritto ecclesiastico; Piergiorgio Morosini, gip a Palermo e Antonio Patrono, procuratore della Repubblica di La Spezia. I magistrati Gianluca Grasso e Fulvio Troncone sono stati designati come coordinatori del neocostituito Comitato scientifico dell'Associazione. L'assemblea ha espresso viva soddisfazione per l'attività dell'Associazione e incoraggiato iniziative decentrate e rivolte anche ai neomagistrati. Nell'accettare la conferma, Renato Balduzzi ha sottolineato «la composizione varia e pluralista della compagine associativa, che riunisce oltre a magistrati e avvocati, professori universitari e alti dirigenti della pubblica amministrazione. Il tutto nel solco del ricordo sempre vivo di Vittorio Bachelet, che sospinge l'Associazione a impegnarsi ancora di più nel promuovere e nel migliorare il modello costituzionale italiano di giustizia e di giurisdizione, conservando sempre il proprio essenziale collegamento con il Csm».