Domani, venerdì 19 ottobre, a Roma presso la sede del Consiglio Nazionale Forense (Palazzo Corcos Boncompagni, via Governo Vecchio 3), si terrà l’incontro “Storia, valori e personaggi di Magistratura Indipendente nell’associazionismo giudiziario, nei rapporti con i Poteri dello Stato e con l’Avvocatura”, organizzato da Magistratura Indipendente (Mi), dal CNF e dalla rivista “Il Diritto Vivente”. Il seminario si focalizza sui rapporti fra l’associazionismo giudiziario e l’Avvocatura, anche per aprire una riflessione sul ruolo delle correnti sulla tenuta delle garanzie difensive nel processo. La giornata di studio – nell’ambito di una riflessione sulla storia della magistratura italiana – si pone l’obiettivo di un approfondimento sulla storia e sull’evoluzione di Mi.

I lavori si aprono alle 10.30 con gli indirizzi di saluto dell’on. David Ermini (Vice Presidente del Csm), Andrea Mascherin (Presidente del CNF) e Giovanna Napoletano (Presidente di Mi e Presidente di Sezione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere). Alle 11 intervengono Antonello Racanelli (Segretario generale di Mi, procuratore Aggiunto presso il Tribunale di Roma) e Anna Ferrari (Magistrato addetto al Ministero della Giustizia componente del PC-CP del Consiglio d’Europa).

Partecipano ai lavori anche i Consiglieri del Csm Loredana Miccichè, Paola Braggion, Corrado Cartoni, Paolo Criscuoli, Antonio Lepre.

Segue la prima sessione, dal titolo “Associazionismo giudiziario, Poteri dello Stato e Avvocatura”, coordinata da Claudio Galoppi (già Consigliere del Csm). Partecipano Mario Cicala (già Presidente dell’Anm e direttore de “Il Diritto Vivente”), Giovanni Cordini (Professore Università di Pavia e direttore dell'Istituto Internazionale di Studi Europei "Antonio Rosmini") e Celestina Tinelli (Consigliere del CNF).

La seconda sessione (ore 14.30), dal titolo “Le radici, i volti e i valori di Magistratura Indipendente e il contributo al rispetto delle garanzie di difesa nella legislazione e nella giurisdizione del processo penale dell’emergenza terroristica e di criminalità organizzata”, è coordinata da Stefano Guizzi (Consigliere della Corte Suprema di Cassazione). Ne discutono Roberto Alfonso (Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Milano), Margherita Cassano (Presidente della Corte d’Appello di Firenze), Vincenzo Geraci (già Procuratore Generale Aggiunto presso la Corte Suprema di Cassazione), Francesco Enrico Saluzzo (Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Torino).

La terza e ultima sessione dei lavori, alle 16, si intitola “Associazionismo giudiziario, correntismo e nuove generazioni: cosa insegna la storia di Magistratura Indipendente a garanzia del giusto processo e del diritto di difesa”, ed è coordinata da Nicola Mazzamuto (Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Messina). Intervengono Loredana Miccichè (Consigliere del Csm), Fiammeta Palmieri (Magistrato addetto alla Segreteria del Csm) e Federica La Chioma (Sostituto Procuratore della Repubblica di Palermo).